QR code per la pagina originale

Microsoft, tre passi verso AdCenter

Microsoft comunica i 3 passi mossi per segnare la strada di crescita del proprio adCenter: Microsoft adExcellence, Microsoft adCenter Add-in per Excel 2007 e Webmaster Center. Quest'ultimo riferimento permetterà di monitorare i propri siti su Live Search

,

Prima l’annuncio in occasione del Webmaster World di Las Vegas, poi un comunicato ufficiale che esplica il tutto dando risalto alla novità: Microsoft ha dato il via a tre progetti che intendono avvicinare il mondo dell’advertising online all’offerta AdCenter. Nei giorni in cui Google rinnova la visione G-centrica del settore costringendo il mondo del web ad una serie di “nofollow” chiarificatori, Live Search alza la voce per ricordare che Microsoft intende essere della partita. Non oggi, non in posizione di controllo, ma nemmeno occupando insignificanti posizioni di rincalzo.

Passo numero uno: Microsoft adExcellence. Trattasi di un programma appositamente studiato per le agenzie ed i professionisti dell’advertising online. Grazie a adExcellence gli attori del settore potranno aumentare e certificare la propria posizione e le proprie facoltà grazie ad una serie di tutorial con tanto di esame finale. 20 i moduli di training previsti. L’esame conclusivo prevede una forma di pagamento (50 dollari) a garanzia della serietà dell’operazione: si accede così ad una certificazione ufficiale di cui l’entità promossa potrà fare sfoggio come giudizio qualitativo del proprio operato. Nel tempo AdExcellence offrirà ai propri utenti materiale e possibilità aggiuntive, seguendo così da vicino il percorso di crescita dei professionisti in una sorta di comunanza di interessi che vede entrambe le parti al servizio dell’utenza pubblicitaria.

Passo numero due: Microsoft adCenter Add-in per Excel 2007. L’esperimento intende sposare le facoltà di Excel con le opportunità di AdCenter, cercando nell’unione tra le parti una sinergia che offra utilità aggiuntiva all’utenza. Tramite Excel sarà dunque possibile pianificare, monitorare e valutare le proprie campagne online ottimizzandone così nel tempo il rendimento. I dati con cui si interfaccerà il servizio proverranno dalla Keyword Services Platform (KSP) ed il tutto verrà ufficialmente reso pubblico in data 8 gennaio 2008.

Passo numero tre: Webmaster Center. webmaster.live.com è il nuovo punto di riferimento per quanti intendono ottimizzare il rapporto tra il proprio sito ed il crawler di Windows Live Search. Una semplice procedura di autenticazione permette di attivare l’account dal quale gestire una moltitudine di siti web, controllando quotidianamente come le proprie pagine siano state indicizzate e valutate nel ranking del motore di ricerca Microsoft. Il servizio si segnala per un blog dedicato sul quale sarà il Live Search Webmaster Team a comunicare le novità a quanti interessati a sperimentare le opportunità del nascente servizio antitetico alla già nota offerta Google. Nessun confronto, comunque, rispetto ai due principali competitor: Live Search è anni luce dietro i più noti predecessori, ma l’inizio di un rapporto con i webmaster (peraltro in beta test) ben tratteggia l’impegno assunto dal gruppo per diventare un attore di spicco del settore nel medio periodo.

Notizie su: