QR code per la pagina originale

Delle classifiche (un’altra volta again)

,

Yahoo! Italia presenta “Le rivelazioni del Web“, prima edizione, in Italia, di una iniziativa che intende eleggere il sito Internet nazionale più insolito e creativo dell’anno appena concluso. Il team locale di Yahoo! ha scovato in rete (tra tanti) 45 siti molto particolari, dal contenuto originale, divertente e curioso, ma anche utili e interessanti per gli utenti, creati principalmente nel 2007. Il criterio di selezione del team Yahoo! si è basato sulla ricerca di siti meno noti, di nicchia e “verticali” perché lo spirito dell’iniziativa “Le Rivelazioni del Web” è quello di offrire visibilità ai piccoli imprenditori della rete. Oltre 12 anni fa il mercato e gli utenti hanno dato fiducia ed hanno creduto nell’idea di Yahoo!. Ora Yahoo! vuole sostenere chi ha deciso di creare il proprio spazio in rete, dimostrando di credere in questo infinito mezzo di comunicazione.

L’ennesima classifica insomma. 9 categorie (cucina, entertainment, design, educational, fashion, shopping, viaggi, strani e curiosi, no profit), 5 siti per ogni categoria scelti da una giuria formata da:

  • Luca Conti, consulente per i media digitali, creatore e autore del blog Pandemia;
  • Paola Fontana, giornalista freelance esperta di hi-tech, Internet, fotografia e viaggi;
  • Marco Massarotto fondatore di Hagakure e membro del Consiglio direttivo dell’Art Directors Club Italiano;
  • Enrico Pagliarini, giornalista e conduttore della trasmissione radiofonica 2024 su Radio 24, la radio de Il Sole 24 Ore;
  • Cristina Tagliabue, collaboratrice per le pagine di Corriere della Sera Economia e Corriere Magazine;
  • Federico Bierti, Content Producer di Yahoo! Search e Community Manager di Yahoo! Answers;
  • Fabrizio Maddalena, Product Manager italiano di Yahoo! Search.


Chi volesse curiosare tra i siti scelti e votare questa è la pagina di riferimento.

Il premio? Una speciale targa di riconoscimento di Yahoo! e molta visibilità, propria dello spirito dell’iniziativa che vuole dare un incoraggiamento ai nuovi siti Web nati del 2007 che si sono distinti per innovazione, creatività e utilità.

Il fiorire delle classifiche (ognuna con i suoi pregi, i suoi difetti e le sue anomalie) è un fenomeno che si sta accentuando sempre di più. Permette di creare cluster interessanti in grado di catalizzare il traffico, offre visibilità e diventa un acceso spunto di dibattito. Dunque sono molte le entità interessate a creare la propria classifica (costo zero, risultati certi).

Dal punto di vista dell’utenza le classifiche hanno un loro vantaggio intrinseco che spinge sempre e comunque a cliccare e curiosare: mettono a loro modo ordine in un sistema disordinato per sua natura. Siamo abituati a ragionare in modo lineare: avere un filo che mette assieme le perline aiuta a guardarsi attorno.

Notizie su: