QR code per la pagina originale

Virgilio.it diventa provider per OpenID

,

Anche se lentamente e in maniera discontinua, continuano ad aumentare le adesioni a OpenID il progetto nato per rendere più semplice e immediata la gestione della propria identità online. Dopo la recente decisione del famoso portale sociale MySpace di partecipare all’iniziativa, giungono ora i primi segnali anche dall’Italia. Virgilio.it ha da poco comunicato l’avvio di una nuova sezione del suo portale dedicata allo standard OpenID, che consentirà agli utenti del motore di ricerca italiano di utilizzare un indirizzo univoco come credenziale per il login sui siti web che già accettano lo standard aperto per le identità.

Ancora poco conosciuto dagli utenti italiani meno esperti, il formato OpenID potrebbe costituire in futuro una delle migliori soluzioni per gestire in maniera semplice e immediata le numerose identità online, eliminando la necessità di ricordare una pletora di account e password per l’accesso a ogni singolo servizio fornito in Rete. Attraverso il sito openid.alice.it, gli utenti del Web italiano possono iniziare a famigliarizzare con lo standard OpenID, imparandone il funzionamento e le modalità approntate da Virgilio.it per poter aderire al progetto.

Virgilio è il primo OpenID provider del BelPaese !!!

Virgilio OpenID è ancora in versione BETA. Vuol dire che gli ingranaggi devono ancora essere oliati per bene e che è possibile incappare in qualche inconveniente, ma il motore gira già alla grande.

In questa prima Beta Virgilio è un OpenID Provider: su Virgilio puoi aprire il tuo OpenID e utilizzarlo su tutti i siti che aderiscono a OpenID. Ogni volta che vedrai la buca di login di OpenID potrai autenticarti usando il tuo Virgilio OpenID (vedi come).

Presto Virgilio sarà anche un OpenID Relying Party: sarà possibile entrare su Virgilio usando un OpenID non Virgilio ma rilasciato da terzi (per esempio da myopenid.com, yahoo.com, verisign.com).

Ogni utente avrà la possibilità di creare e gestire un proprio OpenID direttamente dal nuovo sito, in maniera guidata e completamente gratuita. Le procedura di iscrizione prevede la scelta di un OpenID attraverso la compilazione di un tradizionale form. In seguito, il sistema provvede a inviare all’indirizzo email indicato tutte le informazioni e i dati per poter gestire il proprio OpenID direttamente dal portale di Virgilio.it. Il formato dell’OpenID sarà del tipo NOME/NICK.myvirgilio.it.

Per registrarsi sui siti che prevedono l’utilizzo del formato aperto per le identità sarà sufficiente digitare nella casella contente il logo di OpenID la scritta “virgilio.it” e successivamente le credenziali per l’accesso. Come avviene già con gli altri siti che si offrono come provider dello standard, il sistema provvederà automaticamente ai redirect necessari per la verifica delle credenziali inserite, garantendo infine il login sicuro al sito web prescelto.

Nonostante il numero crescente di siti web che ormai supportano OpenID, il progetto per la gestione semplificata delle identità online stenta ancora a decollare. Temendo di perdere alcuni privilegi e prerogative, alcune web company sembrano frenarne la diffusione optando per soluzioni proprietarie incompatibili con gli standard aperti. Solo un considerevole aumento dei siti web disposti a supportare il nuovo formato potrà consentire a OpenID si diffondersi su larga scala, esprimendo così pienamente le proprie potenzialità.

Notizie su: