QR code per la pagina originale

Internet sconfigge sesso e TV

Stando a una recente indagine statistica, poco meno della metà degli statunitensi preferirebbe un'astinenza dal sesso o dalla televisione rispetto a una lunga lontananza dal Web. Per il 91% degli intervistati, Internet ha migliorato la loro vita

,

Meglio una buona connessione a Internet che il sesso. Sembra pensarla così quasi la metà dei cittadini statunitensi tra i 18 e i 44 anni, almeno secondo una recente indagine statistica commissionata da Intel per comprendere la rilevanza del Web nella vita di tutto i giorni dei cittadini americani. Un risultato curioso, che getta luce su come la Rete stia diventando sempre più un elemento centrale nella vita di numerosi individui.

Stando ai risultati del sondaggio, il 65% degli intervistati dichiara di non poter più vivere senza un accesso a Internet. Il timore è legato alla possibilità di non essere aggiornati o costantemente in contatto con i proprio cari e gli amici. Il 71% dichiara di sentire la necessità di avere sempre a portata di mano dispositivi in grado di collegarsi alla Rete, come portatili e smartphone, così da ricevere aggiornamenti in tempo reale, specialmente in un momento così incerto come l’attuale, in cui la crisi economica rischia di annullare numerose certezze.

Da molti cittadini statunitensi, Internet viene considerata come lo strumento principe per amministrare le proprie finanze, trovare prezzi maggiormente vantaggiosi per i propri acquisti anche al di qua dello schermo e rintracciare nuovi luoghi di ritrovo, come ristoranti e locali. Una pervasività della Rete in tutti gli ambiti della vita, che ha dunque indotti gli autori della ricerca ad approfondire il rapporto tra le abitudini più intime come il sesso e il bisogno di sentirsi sempre connessi sul Web.

Notizie su: