QR code per la pagina originale

Postbox, è nato l’erede di Thunderbird?

Postbox nasce all'esterno di Mozilla, da tecnologia Mozilla, da uomini Mozilla. Per questo motivo il nuovo client di posta in beta release appare come un erede predestinato di Thunderbird. La peculiarità di Postbox è nel modo in cui rende liquide le email

,

Thunderbird potrebbe avere un erede. Il client di posta di casa Mozilla, infatti, non sembra essere riuscito ad entrare nell’immaginario collettivo al pari del browser Firefox, ma un nuovo nome spunta all’orizzonte per rilanciare la sfida al mercato delle caselle di posta elettronica: il nome da ricordare è Postbox e la prima beta è a disposizione per il download (per Vista/XP o per Tiger/Leopard).

L’annuncio giunge in concomitanza con il lancio del sito e del blog ufficiali: «Oggi siamo lieti di annunciare la beta pubblica di Postbox, una nuova applicazione desktop per le email che ti aiuta a fare di più con le tue email ed i tuoi contenuti. Per iniziare, un grande “grazie!” a tutti coloro i quali hanno partecipato alla beta privata. Abbiamo avuto oltre 10000 iscritti e siamo assolutamente eccitati per la precisione ed il dettaglio dei feedback ricevuti».

Quindi una dichiarazione di intenti per aprire la strada a Postbox: «Il nostro obiettivo è semplice: aiutarti ad essere più produttivo ed efficiente offrendoti la miglior esperienza email possibile». Sherman Dickman, già Director of Product Management in Mozilla, implora nuovo feedback relativo alla beta e raccomanda il passaparola affinché Postbox (annunciato originariamente alla TechCrunch50 conference dello scorso settembre) possa imporsi come soluzione possibile in un mondo oggi dominato dai client Microsoft e dalle webmail Hotmail, Yahoo e Gmail.

Interfaccia Mozilla Postbox

Non è tuttavia chiaro il legame che il progetto potrebbe avere con la Mozilla Foundation: a capo del progetto vi sono tutti uomini usciti da una precedente esperienza in Mozilla (Scott MacGregor, Sherman Dickman e Seth Spitzer, oltre a Bryan Bell e Brian King), ma nessun cenno alla casa madre è mai trapelato dalle pagine o dagli annunci ufficiali. Il progetto sembra dunque nascere su fondamenta Mozilla, ma al di fuori della Mozilla stessa.

Notizie su: