QR code per la pagina originale

Dell compra Perot Systems per 3.9 miliardi

Dell ha fatto propria la Perot Systems per 3.9 miliardi di dollari: una nuova iniezione di fiducia per il mercato, che vede nuovamente investimenti e tentativi di uscire dalla crisi. Michael Dell plaude l'operazione per la complementarità dei due gruppi

,

Dell ha acquisito la totalità della Perot Systems. Marginale il balzo in borsa di quest’ultima, dopo aver scontato in precedenza il forte premio riconosciuto sul valore delle azioni; Dell cade nel contempo del 4%, pagando l’importante esborso che va a pesare sulle casse del gruppo. La borsa, però, non può che felicitarsi dell’ennesima operazione di acquisto, ennesimo investimento che va a riassestare il settore portando inoltre ulteriore ottimismo in un comparto che spera in una ripartenza entro i prossimi mesi.

La Perot Systems va ad aggiungere un tassello importante all’offerta Dell, cercando così nella complementarità di hardware e servizi il valore aggiunto di cui necessita oggi il gruppo per rilanciarsi. Dell ha infatti pagato pesantemente dazio durante gli ultimi mesi di difficoltà dell’economia, con profitti in caduta e perdita di quote di mercato. L’operazione odierna è però importante ed immediatamente premiata dagli analisti: il costo dell’acquisto ammonta a 3.9 miliardi di dollari (30 dollari per azione, +65% rispetto al valore antecedente), con il CEO Peter Altabef destinato a rimanere in sella all’unità Perot anche dopo la chiusura dell’operazione.

La Perot System opera in ambiti governativi e bancari oltre ad assicurazioni, industria ed aziende sanitarie. Il gruppo ha ad oggi attività tanto negli USA quanto in Europa, estendendosi fino ad Asia ed Africa e portando dunque un debito portfolio di clienti alla casa madre Dell. Quest’ultima potrà ora mettere a frutto le precedenti collaborazioni con la Perot avendo oggi tutta la filiera sotto controllo: dall’hardware al servizio, massimizzando rendimenti ed organizzazione, e servendo così completamente il cliente per un mercato che nell’ultimo anno è stato quantificato in 16 miliardi di dollari di hardware enterprise ed 8 miliardi in servizi ed assistenza.

Il comunicato diramato da Dell sottolinea la comune cultura imprenditoriale dei due gruppi e la medesima vocazione per efficienza e produttività. Dell e Perot contano nella contaminazione reciproca per far leva sui vantaggi che l’integrazione delle attività è destinata a portare sul mercato. L’operazione è destinata a concludersi entro Gennaio e riceve il pubblico plauso di Michael Dell: «Consideriamo la Perot System un asset di primo piano con grandi persone in grado di potenziare le nostre opportunità per una crescita tanto immediata quanto nel lungo periodo. [Questa operazione] espanderà significativamente le capacità di Dell nelle soluzioni enterprise e metterà i servizi Perot Systems a disposizione di un sempre maggior numero di clienti nel mondo». Secondo Michael Dell i due gruppi sono complementari per natura e l’efficienza dell’integrazione sarà il volano alla crescita auspicata.

Notizie su: