QR code per la pagina originale

Bing allunga le mani in Windows 7

A poche ore dal lancio di Windows 7 il team di Bing coglie la forte eco attorno al sistema operativo per proporre le proprie soluzioni di integrazione. Oltre a 20 wallpaper, Bing propone anche un download per portare Bing direttamente nel cuore di Windows

,

A poche ore di distanza dal lancio ufficiale di Windows 7, anche il team di Bing coglie l’attimo per proporre il proprio brand al fianco di quello del sistema operativo. Bing parte da una semplice soluzione estetica, ma propone anche una integrazione maggiore per fare in modo che Bing diventi un punto di riferimento per la ricerca online da Windows.

L’estetica, anzitutto, prendendo spunto dalle appetibili immagini usate come sfondo sulla homepage del motore di ricerca (una scelta progettuale Microsoft porta una nuova immagine ogni giorno a contraddistinguere la homepage del motore). Il team Bing avrebbe selezionato i migliori scatti di Giugno, Luglio e Agosto, creando una collezione da 20 wallpaper scaricabili ed installabili come sfondo del desktop. L’intera raccolta, assieme a molte altre, è disponibile sul sito della Windows Personalization Gallery:

Sfondi Bing per Windows 7

Sfondi Bing per Windows 7

Il passo successivo invece volge verso una integrazione più profonda, tanto da portare Bing direttamente nel cuore della ricerca di Windows in 3 rapidi passi:

  • Scarica il documento Bing OpenSearch
  • Doppio click sul documento scaricato. Si aggiungerà così automaticamente il Bing “Search Connector” sulla macchina
  • Da Windows explorer si può usare il Search Box, digitare il termine che si intende cercare ed ottenere il potere di bing sul proprio Windows

Il team suggerisce anche di considerare ulteriori opportunità del Federating Windows Search with Enterprise Data Sources già descritte sul blog Windows 7 per il mondo Enterprise: la funzione è pensata per rendere più diretta la ricerca, permettendo all’utente un riferimento unico ove proporre le proprie query. Il servizio funziona su OpenSearch v1.1.

Gli ultimi dati Compete inseriscono Bing all’inseguimento di Yahoo, con quest’ultimo in calo del 5% nell’ultimo anno rispetto al +28% approssimativo tanto di Google quanto del motore Microsoft. Nell’ultimo mese Yahoo ha perso l’8% mentre Bing ha raccolto l’8% in più: Google vede i rivali scambiarsi di ruolo e nel frattempo mantiene intatta la propria leadership. Le prossime battaglie in ambito consumer, è ormai chiaro, verranno combattute sul lato social. In ambito business, invece, una semplice integrazione con il sistema operativo di casa potrebbe rivelarsi una soluzione vincente.

Notizie su: