QR code per la pagina originale

Anche Hadopi è un po’ pirata

,

Se una legge ha dei presupposti assurdi, prima o poi colpirà anche chi lavora per la sua difesa.

Tutti ormai sappiamo che la Francia ha iniziato una dura battaglia contro i pirati che infrangono le leggi sul copyright. Per questo motivo è stata creata l’agenzia Hadopi che si occupa di tracciare i dati, individuare i pirati e minacciarli con la tecnica dei Three Strikes.

Il destino beffardo però ha fatto sì che il primo “schiaffo” lo prendesse proprio la neonata agenzia: il logo appena lanciato utilizza dei caratteri protetti da copyright.

E sì, perché il diritto di autore protegge anche l’uso dei caratteri e questi, nello specifico, sono stati sviluppati da un grafico di nome Jean-François Porchez per la France Telecom-Orange. L’utilizzo commerciale da parte di altre imprese è vietato ed è punibile dalle stesse leggi che Hadopi dovrebbe far rispettare ai francesi.

La farsa ha dell’incredibile e potrebbe anche avere dei risvolti legali: se France Telecom-Orange ha assicurato che non sporgerà denuncia, il grafico francese, per conto suo, ha fatto sapere di avere già contattato l’avvocato.

Chissà se questo spiacevole incidente farà riflettere i politici francesi sul significato reale delle critiche che il copyright riceve ogni giorno.

Notizie su: