QR code per la pagina originale

Microsoft scalda i motori per Office 2011 per Mac

Microsoft ha da poco presentato le principali funzionalità del nuovo Office 2011 per Mac. La suite di applicativi si arricchisce di nuove opzioni per la condivisione e l'editing simultaneo in remoto dei documenti. Outlook prende il posto di Entourage

,

A distanza di alcuni giorni dalla diffusione delle ultime indiscrezioni sull’atteso Office 2010, Microsoft ha da poco presentato una nuova versione per sistemi Mac della propria celebre suite per la produttività. Il nuovo Office 2011 per Mac consentirà agli utenti di condividere con maggiore facilità i loro documenti, superando alcuni problemi di compatibilità che avevano afflitto le versioni precedenti dell’applicativo. La nuova edizione è stata presentata nel corso del Macworld 2010 e riconferma l’interesse di Microsoft verso l’ampio bacino di utenti Apple.

Office 2011 per Mac intende colmare il ritardo accumulato nei confronti della versione per PC della suite per la produttività, introducendo alcune nuove opzioni tese a rendere più semplice la condivisione dei documenti e la collaborazione in remoto per la creazione degli stessi. Il nuovo sistema consentirà agli utenti di «lavorare sui file di Word, PowerPoint o Excel da diverse postazioni, confrontando le proprie idee, e di rimanere sulla medesima pagina a prescindere dal tempo, dalla posizione geografica o dalla piattaforma utilizzata». Office 2011 per Mac sarà dunque in grado di dialogare meglio con le altre versioni di Office, offrendo un’esperienza d’uso migliore nelle delicate fasi di controllo e revisione dei documenti.

Intenzionata a far affermare il più rapidamente possibile le proprie soluzioni cloud, Microsoft ha introdotto nella nuova versione della suite il supporto per Office Web Apps. Il sistema consentirà agli utenti di salvare i file online e di accedere dunque ai documenti da qualsiasi postazione dotata di connessione allla Rete. Il principio di funzionamento è del tutto simile a quello adottato in Office 2010 per PC e dovrebbe dunque abbattere un’ulteriore barriera tra le due versioni della suite per la produttività.

Office 2011 si presenterà agli utenti con una nuova interfaccia grafica, realizzata sulla base dei consigli ricevuti dalla community e sui punti di forza delle edizioni precedenti. La suite per Mac è ora dotata di un’ampia barra degli strumenti del tutto simile alla fascia introdotta nelle ultime edizioni di Office per personal computer. Tale soluzione consente di accedere con maggiore rapidità alle opzioni e funzionalità più richieste, semplificando l’esperienza d’uso dell’applicativo. La nuova toolbar non esclude, comunque, i tradizionali menu testuali e può essere nascosta per ampliare lo spazio dedicato all’editing delle pagine.

Come anticipato nel corso dell’estate 2009, Microsoft ha deciso di sostituire il client per la posta elettronica Entourage con Outlook anche nella versione per Mac del proprio Office. L’edizione di Outlook per i sistemi della mela è stata realizzata utilizzando Cocoa e offre dunque un buon grado di integrazione con Mac OS X. Rispondendo alle numerose richieste degli utenti, gli sviluppatori hanno inserito un nuovo supporto per i file .PST, rendendo così possibile una migrazione più semplice dei contenuti da Outlook per Windows alla versione per sistemi Apple. Il nuovo applicativo è stato sviluppato per offrire una maggiore compatibilità sia con il sistema di ricerca dei file Spotlight, sia con la soluzione per i backup TimeMachine.

Nel corso della presentazione del nuovo Office 2011 per Mac, Microsoft non ha fornito dettagli precisi sulla data di commercializzazione né sul prezzo richiesto per l’acquisto. Salvo particolari cambiamenti di programma, la suite per la produttività dovrebbe compiere il proprio debutto sul mercato entro la fine dell’anno in corso, probabilmente ad alcuni mesi di distanza dal lancio dell’atteso Office 2010.

Infine, stando alle ultime indiscrezioni circolate online, i responsabili di Redmond starebbero valutando la possibilità di mettere in campo una edizione di Office appositamente studiata per il nuovo iPad. Alcuni sviluppatori Microsoft hanno confermato il proprio interesse per lo sviluppo di nuove applicazioni per il tablet targato Cupertino, ma al momento non sono trapelate dichiarazioni ufficiali in merito. Una versione per iPad di Office dovrebbe affrontare in primo luogo la concorrenza degli applicativi di iWork, già pronti per essere introdotti sul mercato in concomitanza con le prime consegne dell’iPad.

Notizie su: