QR code per la pagina originale

Windows Phone Developer Tools, pronta la beta

Microsoft ha rilasciato la beta dei Windows Phone Developer Tools, il set di strumenti che gli sviluppatori possono utilizzare fin da subito a titolo gratuito per intraprendere il proprio cammino verso la creazione di App per Windows Phone 7

,

Il percorso di avvicinamento a Windows Phone 7 continua e Microsoft sta completando tutti i tasselli che andranno a comporre l’ecosistema mobile del gruppo a partire dall’autunno dell’anno in corso. L’ultimo passo compiuto è quello del Windows Phone Developer Tool, rilasciato in beta release da poche ore in occasione della specifica sessione alla Worldwide Partner Conference.

Quel che Microsoft intende fare è catturare poco alla volta il mondo degli sviluppatori, offrendo loro il tempo e l’assistenza necessari per far sì che possano agevolmente approdare sulla sponda di Redmond alla ricerca di nuove opportunità. Fino ad oggi, infatti, si è sviluppato soprattutto per iPhone e Android, ossia le due piattaforme di nuova generazione che hanno conquistato il mercato. Microsoft, una volta perduto il primo treno, ha iniziato a progettare tutto quanto necessario per far sì che Windows Phone 7 Series potesse rispondere alle attese. Ora, quando mancano pochi mesi all’arrivo dei primi device, manca però ancora un dettaglio: i contenuti.

Per impreziosire il proprio marketplace di applicazioni Microsoft ha bisogno di rendere appetibile la propria piattaforma con la forza dei numeri. Nel frattempo il Windows Phone Developer Tools distribuito in beta release contiene tutto quanto necessario per iniziare a sviluppare le proprie creazioni e testarle in attesa dell’arrivo dei device. Il pacchetto comprende:

  • Visual Studio 2010 Express for Windows Phone Beta
  • Windows Phone Emulator Beta
  • Silverlight for Windows Phone Beta
  • Microsoft Expression Blend for Windows Phone Beta
  • XNA Game Studio 4.0 Beta

Windows Phone 7 Developer Tool

Windows Phone 7 Developer Tool

La partita che Microsoft si gioca con gli sviluppatori è una partita fondamentale poichè in questo settore il potenziale di fuoco del gruppo di Redmond è di enorme portata. Fino ad oggi, però, le energie sono state mal convogliate ed il comparto mobile Microsoft è stato così eclissato dalla guerra a due tra Google ed Apple. Se le cose potranno cambiare in futuro, sarà possibile capirlo già probabilmente entro la fine dell’anno.

Notizie su: