QR code per la pagina originale

Microsoft mette la parola “fine” alla botnet Waledac

,

Vittoria di Microsoft contro una botnet. Redmond, dopo aver già colpito legalmente la botnet lo scorso febbraio, ha acquisito attraverso un’azione giudiziaria ben 276 domini Web utilizzati da Waledac, una delle più grandi botnet del mondo, responsabile dell’invio di migliaia di email spam.

L’azione giudiziaria condotta da Microsoft è stata accolta dal giudice Leonie Brinkema, rimasto sorpreso dal fatto che il proprietario di questi domini non si sia presentato in tribunale per protestare.

Microsoft ha, di fatto, “aperto la caccia alle botnet”, come dichiarato dal Microsoft senior attorney Richard Boscovich.

La botnet Waledac è stata una delle principali fonti di spam, soprattutto nel 2009, quando si è resa responsabile dell’invio di 1.5 miliardi di messaggi al giorno, tanto da spingere Microsoft ad inserirla nei filtri del suo strumento di rimozione malware.

Hotmail è stata particolarmente colpita da questa botnet, ricevendo oltre 650 milioni di email da Waledac, spingendo l’azienda di Redmond ad intervenire giuridicamente.

Notizie su: