QR code per la pagina originale

Windows 7 su iPad? Con Parallels si può

Parallels Desktop 6, oltre a migliorare i propri servizi di virtualizzazione, consente di portare Windows su iPad e su tutti i device iOS

,

Windows su iPad? Qualcuno lo considera un controsenso naturale, qualcuno un’utilità professionale, altri semplice uno scherzo mal riuscito. In ogni caso, si può.

La promessa, dimostrata, giunge da Parallels con la distribuzione di Parallels Desktop 6: il software è stato portato sotto gli occhi di tutti in occasione della DEMO Fall 2010 ed è fin da subito a disposizione per l’acquisto e per una prova gratuita. La “magia” è consentita dalla virtualizzazione dell’ambiente Windows su iOS, il che apre al possibile uso del sistema operativo Microsoft su device Apple quali iPad o iPhone.

Parallels Desktop 6 per Mac punta in alto con aggiunte e miglioramenti che vanno dalla grafica 3D fino alla possibilità di trovare le applicazioni Windows in modo semplice grazie a Spotlight. Con oltre 80 nuove e ottimizzate caratteristiche, includendo la velocità superiore del 40% rispetto alla versione precedente, non era mai stato così semplice eseguire applicazioni Windows sul Mac.

Portare Windows su iPad può essere un esercizio di stile, un esperimento curioso, ma anche una vera e propria utilità: presentazioni PowerPoint, uso di browser alternativi e qualunque altra funzione altrimenti non accessibile su iPad può essere abilitata grazie alla virtualizzazione ed in questo contesto Parallels propone la sesta versione del proprio software per consentire un efficace ponte tra i due sistemi.

Parallels Desktop 6 è disponibile per l’acquisto in lingua inglese al prezzo di 69.99 euro.

Notizie su: