QR code per la pagina originale

Mozilla, 3000 dollari a un 12enne per un bug

La Mozilla Foundation ha ricompensato com 3.000 dollari Alexander Miller, un ragazzo di soli 12 anni che ha scoperto una vulnerabilità

,

Un ragazzo di appena 12 anni ha ricevuto dalla Mozilla Foundation un assegno di 3.000 dollari per aver scoperto un pericoloso bug  in Firefox ed in altre applicazioni della suite Mozilla. Il suo nome è Alexander Miller e ha lavorato sul codice sorgente pubblicato online dalla società per circa un’ora e mezza al giorno, per un totale di 10 giorni, al termine dei quali ha identificato la vulnerabilità per poi segnalarla a chi di dovere.

La falla in questione, già corretta con i nuovi update , è stata considerata da Mozilla stessa come critica e coinvolgeva nello specifico Firefox, Thunderbird e SeaMonkey, altri software dell’offerta Mozilla. Il problema riguardava la gestione della memoria in tali applicazioni e poteva portare al  crash dell’applicazione se sottoposte ad attacco esterno. Eventuali malintenzionati avrebbero potuto peraltro eseguire codice maligno a proprio piacere sul PC violato, ed è soprattutto per questo motivo che la falla è stata catalogata  ad “alta priorità”.

Nonostante la giovanissima età, Miller non è un neofita, è un vero cacciatore di bug ed ha deciso di mettersi al lavoro sul popolare browser open source dopo che l’azienda ha comunicato l’intenzione di premiare economicamente coloro che avrebbero scoperto falle in Firefox. Il ragazzo spenderà parte del denaro ricevuto in premio per l’acquisto di un nuovo PC, mentre la parte restante sarà devoluta in beneficenza ad un’associazione animalista.

Il progetto di Mozilla dipende da collaboratori come Miller e conta sul loro aiuto per la distribuzione di un browser affermato quale è Firefox oggi. Il suo impegno, comunque, potrebbe incoraggiare molti altri utenti a lavorare sul codice sorgente per individuare ulteriori vulnerabilità e migliorare sia il browser che il resto della suite.

Notizie su: