QR code per la pagina originale

Le specifiche HTML5 saranno pronte nel 2014

Il W3C ha annunciato che HTML5 sarà pronto per luglio 2014. Nel frattempo continuerà a migliorarne stabilità ed interoperabilità.

,

Dopo mesi di continue domande su una possibile data per il rilascio della versione finale delle specifiche di HTML5, il W3C è finalmente in grado di fornire una risposta. Il consorzio che cura lo sviluppo del linguaggio universale con il quale vengono realizzate le pagine web ha infatti indicato nel mese di luglio del 2014 il periodo in cui è prevista la pubblicazione delle specifiche finali del nuovo linguaggio.

HTML5 arriverà dunque circa 15 anni dopo la versione 4, nata ufficialmente nel 1999. Fino al 2014 il consorzio continuerà a lavorare per uniformare il più possibile il mondo del web sotto un’unica bandiera, quella di HTML5. La parola chiave dell’intero processo di sviluppo è interoperabilità: la quinta edizione dell’HyperText Markup Language dovrà infatti rendere possibile il rendering delle pagine web in qualunque ambiente operativo, attraverso un qualsiasi browser, sempre nello stesso modo. Non dovranno esserci dunque differenze dovute alla piattaforma o al software adottato per navigare in rete.

Una prima data rilevante nel ciclo di sviluppo è il 22 maggio 2011. In tale giorno è previsto il cosiddetto “Last Call“, con il W3C che inviterà chiunque a testare e commentare la bozza delle specifiche di HTML5 per suggerire eventuali cambiamenti o miglioramenti. Nessuna nuova funzionalità verrà introdotta in seguito al “Last Call”, ma si procederà esclusivamente all’ottimizzazione del linguaggio. Da questo punto in poi saranno accettati feedback esclusivamente dagli addetti ai lavori.

Il passaggio ad HTML5 ha avuto inizio già da qualche tempo, ma solo dopo il rilascio della versione finale delle specifiche sarà possibile per gli sviluppatori dei browser implementare al meglio il supporto al nuovo linguaggio. Nel frattempo, le ultime versioni delle principali applicazioni per navigare in rete offrono già tra le proprie caratteristiche la possibilità di gestire alcuni dei più importanti nuovi tag HTML5: un avvicinamento progressivo, insomma, verso l’obiettivo che il W3C ha fissato cautelativamente al 2014.

Fonte: InfoWorld • Notizie su: