QR code per la pagina originale

iPad 2, scorte esaurite in poche ore

iPad 2 è andato esaurito nel corso della prima giornata di vendite. Il 70% degli acquirenti entra per la prima volta nel mondo iPad.

,

Il mercato statunitense ha accolto l’arrivo dell’iPad 2 con grande clamore ed interesse. Gli Apple Store americani sono stati presi d’assalto, con migliaia di persone dinanzi alle vetrine dei negozi della Mela pronte ad accaparrarsi la seconda edizione della tavoletta di Cupertino. Non tutti sono stati però accontentati: dopo un solo giorno di vendite è divenuto praticamente impossibile rintracciare un singolo iPad 2 negli store d’America.

Il lancio del nuovo iPad è stato dunque un successo per Apple: i dati registrati sono infatti di gran lunga superiori a quelli relativi all’arrivo della prima versione del tablet, a conferma che l’interesse mediatico di Cupertino è più alto che mai. Secondo le prime stime, il numero di iPad 2 venduti finora si aggirerebbe tra le 400 mila e le 500 mila unità, un deciso passo in avanti rispetto ai 300.000 pezzi venduti nel corso del primo weekend di vita del primo iPad. Anche il ritmo di vendita è stato superiore: nella giornata di sabato una telefonata ad un qualunque Apple Store statunitense sarebbe terminata con un buco nell’acqua a causa dell’esaurimento delle scorte a disposizione dei negozi.

Tali dati sono disponibili grazie ad un’indagine condotta dal team di Gene Munster, che oltre a rendere noto il brevissimo tempo entro cui gli iPad 2 hanno fatto registrare il sold out, ha intervistato 236 potenziali clienti per comprendere il target d’utenza relativo al nuovo dispositivo Apple: il 70% di coloro che si sono riversati negli Apple Store denaro alla mano non erano in possesso della precedente versione di iPad, il che permette alla società di Cupertino di allargare ulteriormente il proprio parco utenti, stringendo la propria morsa sul mercato tablet.

Circa la metà dei clienti ha acquistato la versione 3G, con percentuali in crescita rispetto all’anno scorso relativamente alle edizioni da 32 e 64 GB. È però il taglio da 16 GB quello ad essersi esaurito in tempi più brevi. Il 65% degli intervistati ha dichiarato di possedere già un iPhone, mentre il 24% ha un Kindle, anche se solo il 6% vuole acquistare iPad per utilizzarlo come dispositivo per la lettura di libri e documenti. La divisione tra utenti Mac e Windows vede percentuali praticamente uguali (51% Mac, 49% Windows), mentre la vendita del primo iPad era stata caratterizzata da un 74% di utenti già fedeli al gruppo di Cupertino.

iPad 2 si annuncia un successo per Apple già dai primi giorni: se la prima generazione di tavolette con la Mela ha sancito la nascita di una nuova nicchia di mercato, la seconda può essere la definitiva consacrazione a livello mondiale di Apple come regina dei tablet. E se combattere contro un gigante come il primo iPad è stato per molte società concorrenti un’impresa piuttosto ardua, l’ingresso sulla scena di iPad 2 significa dover aumentare notevolmente i propri sforzi per stare al passo con Apple.

Fonte: Fortune • Notizie su: