QR code per la pagina originale

Toyota e Microsoft, cloud computing a bordo

Microsoft annuncia un accordo con Toyota per lo sviluppo di tecnologie mirate a ottimizzare i consumi nelle macchine elettriche e ibride.

,

Microsoft sale a bordo dei veicoli Toyota. L’annuncio giunge direttamente da Redmond, con il colosso informatico che rende noto un accordo con il gruppo automobilistico giapponese per la realizzazione di un’apposita infrastruttura cloud sulla quale saranno basate le tecnologie telematiche per le automobili Toyota del futuro.

Se al giorno d’oggi l’utilizzo di sistemi informatici e di telecomunicazione all’interno degli autoveicoli non è più una novità, il binomio Microsoft-Toyota punta a sviluppare un progetto i cui frutti saranno visibili a distanza di qualche anno. Con un investimento di circa 12 milioni di dollari, il reparto Media Service di Toyota sarà in grado di finanziare lo sviluppo di nuove tecnologie basate su Windows Azure, la piattaforma con cui Redmond vuole dire la propria nel mondo del cloud computing.

Da un lato, dunque, Microsoft continuerà ad ottimizzare gli strumenti che ruotano intorno ad Azure, dall’altro invece Toyota si occuperà di realizzare tutto quanto necessario per interfacciarsi con l’universo cloud. Nuovi software e dispositivi hardware permetteranno di aprire il veicolo da remoto, di controllare lo stato della macchina in maniera rapida e veloce, di accendere o spegnere l’aria condizionata in un click e così via. Un ruolo importante sarà destinato agli smartphone, che in molti casi fungeranno da tramite tra l’utente e la macchina, una sorta di passepartout per accedere a funzionalità attualmente utilizzabili esclusivamente grazie a pulsanti o spie luminose presenti nelle vetture. In tal senso, Windows Phone 7 potrebbe diventare la piattaforma operativa ideale per i progetti in fase di sviluppo.

«L’annuncio della collaborazione con TMC è un chiaro esempio di come continuiamo ad investire nell’industria automobilista e della nostra intenzione di migliorare i servizi importanti per i consumatori». Con queste parole, il CEO di Microsoft Steve Ballmer ha benedetto l’inizio di questa fase in cui i team delle due società lavoreranno uno affianco all’altro, unendo i rispettivi know how al fine di realizzare un prodotto completo ed efficiente. Akio Toyoda, uno dei vertici di Toyota, evidenzia invece come «questa nuova partnership con Microsoft sia un importante passo nello sviluppo di migliori soluzioni per la mobilità del futuro e per la gestione dei consumi energetici in tutto il mondo».

I primi risultati della partnership sono attesi per il 2012, quando giungeranno sul mercato alcuni modelli ibridi o elettrici targati Toyota. Entro il 2015, poi, l’intero progetto dovrà essere ultimato, consegnando agli utenti automobili altamente tecnologiche ed in grado di offrire servizi e confort di nuova generazione. In cima alla lista degli obiettivi figura il risparmio energetico, tramite l’utilizzo di fonti rinnovabili quali l’elettricità: l’implementazione di strumenti elettronici all’interno delle automobili rappresenta dunque una delle soluzioni proposte per ottimizzare i consumi e ridurre al minimo l’inquinamento atmosferico prodotto dalle vetture.

Fonte: Microsoft • Via: PCWorld • Immagine: Vittorio Pasteris • Notizie su: