QR code per la pagina originale

Nintendo taglia il prezzo a Wii e giochi

Nintendo abbasserà dal 15 maggio a 149,99 dollari il prezzo della Wii e proporrà alcuni giochi a prezzo scontato: manca poco alla nuova console.

,

Dal 15 maggio la Nintendo Wii costerà 149,99 dollari. Nintendo ha confermato le voci di corridoio trapelate qualche settimana fa annunciando un taglio del prezzo per la sua console domestica pari al 28% sul prezzo di listino, e in bundle ci sarà una copia di Mario Kart con il volante Wii Wheel. Tagliato anche il prezzo di alcuni giochi, che saranno ora venduti ad un prezzo di 19,99 dollari sotto la dicitura Nintendo Selects.

Il nuovo bundle va dunque a rimpiazzare quello originario con Wii Sports ed è probabilmente di maggiore interesse per l’utenza, che ha dimostrato apprezzare molto il gioco di corse con Mario e gli altri personaggi videoludici: in totale tale software ha venduto singolarmente 10 milioni di copie. Tra i videogame invece che saranno acquistabili al prezzo di 19,99 dollari, si trovano Wii Sports, The Legend of Zelda: Twilight Princess, Animal Crossing: City Folk e Mario Super Sluggers. Wii Sports Resort sarà invece venduto a 39,99 dollari.

La riduzione di prezzo è necessaria a Nintendo a smaltire le scorte della Nintendo Wii in vista della nuova console (Project Cafè) che sarà presentata – anche in forma giocabile – durante l’E3 Expo, atteso evento a sfondo videoludico che si svolgerà a giugno in quel di Los Angeles: la casa nipponica ha tra l’altro appena fissato la sua presenza sul palco del Nokia Theatre esattamente il 7 Giugno alle 9 di mattina, le 18.00 ora italiana. Come ha sottolineato Reggie Fils-Aime, presidente di Nintendo of America, la Wii resta la piattaforma più venduta a livello globale di tutti i tempi, ma al tempo stesso negli ultimi mesi le vendite sono rallentate nettamente. Il gruppo nipponico vuole dunque piazzare sul mercato tutte le rimanenze prima del lancio della nuova console, che non dovrebbe essere in vendita almeno fino al secondo trimestre del 2012. O almeno questo è quanto dichiarato da Fils-Aime: una eventuale sorpresa sul lancio natalizio non è probabilmente da escludersi.

Il calo di prezzo vuole dunque stimolare fortemente le vendite della Wii puntando tra l’altro su un parco titoli proposto ad un minor costo e di sicuro interesse per i videogiocatori. Il momento scelto per questo annuncio è stato ben identificato, innanzitutto perché precede di una ventina di giorni l’inizio dell’E3, quando dunque l’attenzione delle persone si sposterà unicamente sulla nuova piattaforma e probabilmente in pochi penseranno ancora alla Wii; in secondo luogo, coincide casualmente con il disastro avvenuto al PlayStation Network di Sony, e dato che l’immagine del produttore della PlayStation 3 ne esce non troppo pulita da quanto accaduto, forse Nintendo potrebbe approfittare della voglia di qualche videogiocatore di affidarsi a una console stabile e venduta a basso costo.

Fonte: VentureBeat • Notizie su: ,