QR code per la pagina originale

Lady Gaga e 50 Cent provano Bre.ad

Arriva un nuovo sistema per accorciare i link. Tra i testimonial "indiretti" Lady Gaga e 50 Cent, ma il servizio non convince.

,

È stata recentemente lanciata Bre.ad, una nuova piattaforma sociale destinata alla promozione di contenuti molto simile a servizi come Posterous Tumblr, visto che associa una pagina di transizione prima di rimandare l’utente al collegamento indicato.

Nonostante il mercato sia letteralmente saturo di sistemi di accorciamento delle url, il fondatore Alan Chan sostiene che Bre.ad sarà capace di distinguersi dalla massa e lo dimostrano gli oltre 10.000 utenti che hanno già partecipato al periodo di beta testing. Tra questi, due ospiti illustri come la cantante pop Lady Gaga (il cui manager Troy Carter figura tra i fondatori di Bre.ad) e la rapstar 50 Cent.

Con l’iscrizione (completamente gratuita) a Bre.ad, gli utenti possono creare la propria pagina personale ed associarle un’immagine insieme ad un messaggio. Poi, si potranno inserire link che saranno accorciati digitando “bre.ad/nome-del-link” oppure tramite l’interfaccia visuale ospitata dal portale web. Questi verranno condivisi poi su social network come Facebook o servizi di micro-blogging come Twitter, con amici e seguaci che saranno prima reindirizzati alla pagina personale dell’utente per cinque secondi e poi al link indicato.

Proprio questo è il dubbio più grande relativo alla piattaforma Bre.ad. Innanzitutto i visitatori possono accedere soltanto su invito, e poi il reindirizzamento forzato prima alla pagina e solo in seguito al link appare tutt’altro che immediato ed accessibile: la cosa ha sollevato qualche dubbio e qualche prima critica sulle funzionalità del servizio, che peraltro avrà l’onere di scontrarsi con grandi del settore come Bit.lyGoo.gl, senza contare quello interno utilizzato su Twitter, i quali per il momento convincono di più gli internauti.

Fonte: Betabeat.com • Notizie su: