QR code per la pagina originale

JailbreakMe: aggiunto il supporto per iPad 2

L'ultima versione del tool per il jailbreak dei dispositivi iOS permette di sbloccare anche l'iPad 2. Il tutto con una procedura estremamente semplice.

,

Ogni volta che Apple annuncia un nuovo prodotto o una versione aggiornata del sistema operativo iOS, parte la corsa tra i vari team di hacker per riuscire a sbloccare i dispositivi della Mela. Uno dei modi più semplici per effettuare il jailbreak è senza dubbio quello offerto dal sito JailbreakMe.com che ora supporta anche il recente iPad 2.

La versione 3.0 del tool web-based è dunque la prima compatibile con l’ultimo tablet Apple e consente lo sblocco di tutti i dispositivi sui quali è installata la release 4.3.3 di iOS, ovvero iPad 1/2, iPhone 3GS/4 e iPod touch 3G/4G. La procedura per il jailbreak è molto semplice. Basta infatti aprire il sito JailbreakMe.com con il browser Safari e cliccare sul pulsante FREE. L’operazione dura pochi minuti e non richiede il collegamento del dispositivo al PC o al Mac, come necessario con altri tool. Dopo aver sbloccato lo smartphone o il tablet, l’utente può scaricare e installare qualsiasi applicazione da uno store alterativo a quello ufficiale Apple, il più noto dei quali è Cydia.

L’hack sfrutta un noto bug presente nella gestione dei file in formato PDF. Per evitare rischi di sicurezza, lo stesso team di sviluppo consiglia di chiudere la vulnerabilità installando PDF Patcher 2 da Cydia dopo aver completato il jailbreak del dispositivo. Nella versione beta di iOS 5 il bug è ancora presente, ma nella release finale verrà sicuramente eliminato. Gli hacker comunque non si arrenderanno mai: ci sarà sempre un modo per sbloccare i prodotti Apple e consentire agli utenti di fuggire dal wallet garden dell’azienda di Cupertino, dunque la rincorsa al prossimo jailbreak è presumibilmente già iniziata prima ancora che le porte vengano chiuse alla release attuale.

Fonte: ZDNet • Notizie su: