QR code per la pagina originale

Nokia Car Mode, in auto con lo smartphone

Nokia Car Mode sarà disponibile dal Q3 2011 e consentirà agli smartphone Symbian Belle di dialogare con le strumentazioni di bordo delle automobili.

,

Nokia Car Mode, ossia una interfaccia che consente agli smartphone di dialogare con la strumentazione di bordo dell’automobile per consentire una migliore e più semplice esperienza di guida all’utente. Il nuovo progetto è stato presentato da Nokia in occasione del Salone di Francoforte 2011 e rappresenta il frutto della collaborazione con il consorzio Car Connectivity per la produzione di standard da applicare nel dialogo tra smartphone e veicoli da strada.

Sviluppato in Qt, il Nokia Car Mode sarà disponibile nel quarto trimestre 2011 su Ovi Store per tutti gli smartphone con sistema operativo Symbian Belle. Una volta collegato lo smartphone al veicolo, quest’ultimo diventa la periferica di controllo e di riproduzione di tutto quel che il telefono è in grado di proporre. Si va pertanto dalla navigazione satellitare made in Nokia fino alla semplice telefonia, il tutto passando per la riproduzione dei file musicali.

La tecnologia di base per consentire l’interscambio comunicativo tra veicolo e device è la cosiddetta MirrorLink e nel progetto rientra anche un marchio storico quale Alpine, in prima fila nella presentazione del nuovo servizio Nokia:

La richiesta di MirrorLink è in rapido aumento nel settore. Oltre a Nokia Car Mode, tra le prime novità disponibili sul mercato presentate al Salone Internazionale dell’auto c’è anche il nuovo ICS-X8 dell’Alpine, un’unità montata sul cruscotto che consente al conducente delle auto supportate il retrofit delle funzionalità di MirrorLink e dei cellulari Hands-free con Bluetooth. Dopo aver connesso lo smartphone Nokia all’ICS-X8 Alpine gli utenti potranno utilizzare le applicazioni del proprio smartphone intuitivamente e in sicurezza attraverso il display da 7 pollici ad alta risoluzione dell’ICS-X8.

Nokia considera l’offerta attuale soltanto un aperitivo di quel che può essere realizzato in futuro: una volta sancito lo standard, infatti, sarà semplice sviluppare servizi ed applicazioni ulteriori da mettere a disposizione dell’utente che intende rendere più “smart” la propria esperienza di viaggio.

Fonte: Nokia Conversation • Notizie su: