QR code per la pagina originale

iPad 3, il prezzo è confermato

Secondo gli ultimi rumor, l'iPad 3 vedrà confermati i prezzi del passato senza deviazioni né al rialzo, né al ribasso: la verità sarà svelata il 7 marzo.

,

Il countdown all’arrivo dell’iPad 3 (o iPad HD che dir si voglia) è alle ultime battute: nella giornata di mercoledì 7 marzo, infatti, la nuova tavoletta di Cupertino sarà svelata al pubblico e sarà possibile avere il quadro generale di un device che, poco alla volta, rumor dopo rumor, come da tradizione è stato spogliato del segreto facendo trapelare alcuni dettagli sul progetto in atto. L’ultimo rumor consta in una smentita, peraltro particolarmente gradita: il prezzo dovrebbe rimanere stabile, annullando pertanto l’ipotesi di un aumento rispetto alle versioni precedenti.

Secondo alcune fonti, infatti, l’iPad 3 avrebbe dovuto costare negli Stati Uniti circa 70/80 dollari in più rispetto al passato, aumento che sarebbe stato motivato dalle accresciute capacità hardware del device e nella necessità di mantenere alti i margini sul dispositivo. Secondo nuove rivelazioni, però, tali obiettivi potranno essere conseguiti anche senza alcun aumento del prezzo: l’iPad rimarrebbe pertanto al prezzo canonico, peraltro senza nemmeno scontare la scomparsa della versione da 64 GB (altro rumor, quindi, smentito).

Questo il quadro delineato da 9to5Mac sulla base di quanto appreso da una fonte definita affidabile:

Prezzi iPad 3

Prezzi iPad 3 da 9to5Mac (immagine: 9to5Mac).

Lo schema sembra smentire altresì un terzo rumor relativo alla possibile comparsa di un iPad 2 low-cost da 8GB. La linea sarebbe pertanto sviluppata sulla dicotomia Wifi+3G/solo-Wifi e 16GB/32GB/64GB per un totale di 6 possibilità complessive. I prezzi andrebbero in tal caso dai 499 dollari (16GB solo-Wifi) agli 829 dollari (64GB Wifi+3G). Nessun cenno specifico, in questa fase, alla connettività LTE.

Stando alle ultime ipotesi, insomma, Apple andrebbe a confermare in toto la linea vincente dell’iPad 1 e dell’iPad 2, senza deviazioni e senza cedere alle lusinghe proposte dai vari device da 7 pollici a prezzo ridotto. Ora come ora il gruppo di Cupertino potrebbe insomma tener fede alle strategie già confermatesi vincenti in passato, puntando ancora una volta sulla qualità del device e sulla forza del brand.

Fonte: 9to5 Mac • Notizie su: