QR code per la pagina originale

Girls Around Me e il pericolo stalking

L'applicazione Girls Around Me sparisce dall'App Store, in seguito ai dubbi sollevati da Foursquare sui possibili rischi di stalking.

,

Girls Around Me è l’applicazione iOS più discussa del momento. Il software, sviluppato dal team russo I-Free Innovations, è stato cancellato dall’App Store in quanto ritenuto una possibile fonte di problemi relativi allo stalking. L’app, che si basa sull’utilizzo di Foursquare e Facebook per rintracciare le ragazze presenti in una determinata area geografica, non è dunque più disponibile per il download dalle pagine dello store virtuale Apple.

La peculiarità alla base del successo di Girls Around Me è stata, curiosamente, anche la causa della sua eliminazione. L’applicazione, come già detto, sfrutta i dati provenienti dai due social network, incrociandoli per consentire agli utenti di visualizzare la posizione delle ragazze: le informazioni dei check-in su Foursquare e quelle rilevate da Facebook, mostrando sul display di iPhone o iPad il luogo esatto dove scovarle.

Un meccanismo che ha sollevato qualche perplessità nei responsabili di Foursquare, tanto da portarli a bloccare l’accesso al database da parte di Girls Around Me. I-Free Innovations, dal canto suo, è intervenuta pronunciandosi sulla vicenda mediante una dichiarazione rilasciata sul Wall Street Journal, difendendo il proprio operato e chiarendo che i dati elaborati dall’applicazione sono esclusivamente quelli condivisi pubblicamente dalle utenti sulle due piattaforme, dunque respingendo qualsiasi accusa relativa a possibili violazioni della privacy.

Facebook non ha al momento preso una posizione ben precisa sulla vicenda, limitandosi a rendere nota l’intenzione di indagare per far luce su ogni aspetto. Anche Apple non è intervenuta in alcun modo: l’eliminazione di Girls Around Me dallo store è infatti stata opera degli autori, come misura precauzionale in seguito al polverone sollevato. Non è quindi da escludere un suo possibile ritorno sull’App Store.

Notizie su: