QR code per la pagina originale

Firefox, videochat in HTML5

Mozilla potrebbe integrare nei prossimi mesi un sistema di videochat basato su standard aperti ed integrato con Persona.

,

Mozilla vuole offrire mediante i propri prodotti un’esperienza del Web a 360 gradi, coinvolgendo il più ampio numero di settori possibile. Le ultime novità giungono da un evento cui la fondazione ha partecipato in quel di Parigi per mostrare una demo del browser Firefox, contenente al suo interno una novità di particolare rilievo. Tale demo, infatti, offre la possibilità di effettuare videochiamate direttamente all’interno dell’applicazione per la navigazione online, senza la necessità di ricorrere a software di terzi.

Il nuovo sistema di videochat targato Mozilla poggia le proprie fondamenta su JavaScript ed altri standard aperti, tra i quali spicca WebRTC, una tecnologia che consente di offrire servizi in tempo reale attraverso la Rete, quali ad esempio la condivisione di file oppure la comunicazione audio-video. WebRTC sarà presto parte dello standard relativo ad HTML5 e come esso è ancora in fase di evoluzione: quanto mostrato da Mozilla, insomma, rappresenta più che altro una dimostrazione delle potenzialità del proprio browser piuttosto che l’ufficializzazione di una funzionalità in arrivo a breve.

Al momento, infatti, Firefox non supporta ancora del tutto WebRTC e le prime novità in tal senso sono attese nelle nightly build che saranno rilasciate verso la fine di questo trimestre. Prima di poter sfruttare il browser del panda rosso per avviare sessioni di videochat con altre persone, dunque, sarà necessario attendere ancora a lungo, benché il ritmo di sviluppo piuttosto sostenuto che ha caratterizzato l’evoluzione di tale software in questi ultimi mesi potrebbe ridurre sensibilmente i tempi e far approdare tale sistema entro pochi mesi nelle versioni sperimentali.

Il sistema di videochat realizzato dalla Mozilla Foundation risulta essere inoltre integrato con Persona, lo strumento pensato per fornire un’esperienza d’uso differente per ciascun utente in base alle relative preferenze ed esigenze. Le sessioni video potrebbero dunque essere avviate attraverso una lista di contatti basata proprio su Persona, creando un vero e proprio sistema di comunicazione autonomo ed indipendente, dedicato esclusivamente ai propri utenti.

Fonte: The Verge • Notizie su: ,