QR code per la pagina originale

Dropbox, problemi risolti con Apple

Vince Apple: le applicazioni basate sul nuovo SDK Dropbox non permetteranno di creare nuovi account legati al servizio di storage cloud.

,

Apple e Dropbox hanno definitivamente chiuso una piccola diatriba che riguardava le applicazioni con supporto all’SDK del famoso servizio di cloud storage. Grazie a una modifica attuata dall’azienda, che ha rimosso la voce “Crea un account” dall’SDK, Filip Radelic, sviluppatore di Cambox, annuncia che la sua applicazione è stata finalmente accettata dall’App Store a testimonianza del lavoro svolto da Dropbox. La società ha in seguito confermato ufficialmente di aver attuato la modifica richiesta da Apple in tal senso.

Si tratta di una delle regole base del negozio virtuale di applicazioni messo in piedi da Cupertino per i dispositivi iOS. Le app non devono contenere meccanismi di collegamento esterno che possono riportare o che effettivamente riportano all’acquisto o contratti di abbonamenti correlati al software stesso. Il problema delle app basate su SDK Dropbox era proprio quello di invitare alla creazione di un nuovo account, cosa che portava Apple a bocciare tutte le applicazioni su questo basate.

Con il nuovo SDK, le utility non offrono invece più la possibilità di creare account Dropbox. Apple fa così prevalere le ragioni dettate dal suo controverso regolamento che già in passato aveva creato problemi simili a colossi come Amazon e il Wall Street Journal. Naturalmente, anche in quei casi la soluzione era coincisa con i dettami imposti dall’App Store.

Commenta e partecipa alle discussioni