QR code per la pagina originale

Nvida Kai, tablet a basso costo con Tegra 3

Nvidia sta preparando Kai, il nuovo compromesso con cui si tenterà di dar vita a tablet da 199 euro dotati di processore Tegra 3: in arrivo entro l'estate.

,

Un tablet quad-core al costo di 199 dollari.E non è uno scherzo: Nvidia sarebbe all’opera per sviluppare un modello con processore Tegra 3 a questo prezzo entro questa estate. Già al CES 2012 era stato presentato l’Asus ME370T al prezzo di 249 dollari, equipaggiato proprio con il processore Tegra 3 prodotto da Nvidia.

Ma evidentemente, in un mercato così competitivo come quello dei tablet, le aziende puntano a dispositivi ancora più economici, pur tuttavia con un hardware competitivo per mantenere alto l’appetito dell’utenza. Inoltre l’attuale situazione del settore non ha molte alternative economiche al potente ma costoso iPad, a parte il Kindle Fire, anche se Google starebbe pianificando il lancio di un Nexus Tablet. L’arrivo di una nuova piattaforma come quella di Nvidia potrebbe quindi ravvivare un mercato monopolizzato da pochi nomi: quello proposto da Nvidia sarebbe Kai, nuova frontiera a cui il gruppo si appella per far breccia in ambito tablet.

Come dichiarato dal CEO di Nvidia, Jen-Hsun Huang: «La nostra strategia su Android è semplicemente quello di permettere ai tablet con processore quad-core di eseguire Android Ice Cream Sandwich, ed essere prodotti e venduti sul mercato al prezzo di 199 dollari, e la nostra via è quella di realizzare una piattaforma che abbiamo chiamato Kai. Questo tablet utilizza un processore Tegra 3 che consente di sviluppare tablet ad un costo molto più basso, utilizzando diverse innovazioni che abbiamo sviluppato per ridurre la potenza che viene usata dal display e usare componenti a costo inferiore al suo interno».

Sebbene l’azienda non abbia aggiunto molte informazioni alle prospettive delineate, sembra però che il progetto sia attivo e presto i primi risultati potrebbero essere sul mercato: un Tegra 3 quad-core a basso costo, con tanto di Android 4.0, per generare una nuova spinta verso il basso dei prezzi del mondo tablet.

Fonte: The Verge • Via: Geek • Notizie su: