QR code per la pagina originale

Microsoft Surface, connettore in stile MagSafe

Microsoft porta su Surface il connettore a 5 pin brevettato presso lo USPTO e simile nella forma e nelle funzioni al MagSafe di casa Apple.

,

Una caratteristica che emerge dalle prime immagini di Microsoft Surface è in un nuovo “misterioso” connettore che fa capolino sul profilo destro del tablet. Trattasi in realtà di qualcosa che misterioso non è, poiché similare ad una omologa soluzione nata in casa Apple e poiché già descritto con apposito brevetto presso l’USPTO.

Connettore laterale Surface

Connettore laterale Surface

Formalmente trattasi di un connettore a 5 pin, basso e lungo (misure ufficiali, però, non disponibili) che molto sembra aver a che vedere con la tecnologia MagSafe già adottata da Apple in passato (peraltro con alcuni importanti problemi relativi alla tenuta del cavo).

Microsoft è stata sufficientemente vaga su tale aspetto, evitando di portare i caricatori nelle mani dei giornalisti accorsi alla presentazione ed evitando così di dover dare risposte specifiche su questo tipo di soluzione. La sensazione è che non tutto sia ancora pronto, insomma, e che l’implementazione di questo tipo di connettore apra ancora ad una qualche possibilità di aggiustamento prima di arrivare ad una definizione definitiva.

La tecnologia proposta da Microsoft risulta comunque già sotto brevetto e la documentazione è archiviata presso l’USPTO sotto la descrizione di “power and data connector“. Nella presentazione Microsoft il riferimento è stato invece ad un non meglio precisato “magnetic charging connector”.

Connettore a 5 pin sul lato destro di Surface

Connettore a 5 pin sul lato destro di Surface

Alimentazione e dati, insomma, in un solo connettore. Sulla base di quanto descritto (e comprovato dalle immagini) i 5 pin sono dislocati simmetricamente su di un asse ed in modo asimmetrico sull’altro, così che sia impossibile sbagliare l’orientamento nell’inserimento dello spinotto dedicato. Il brevetto annovera altresì la possibilità di garantire un contatto magnetico tra il connettore ed il tablet, così da assicurare la presa ed il passaggio di informazioni ed energia.

Il brevetto è datato 23 marzo 2011 ed è stato approvato il 14 giugno 2012: appena in tempo, insomma, per l’annuncio Microsoft che ha lanciato il gruppo nell’inseguimento all’iPad.

Fonte: The Verge • Notizie su: