QR code per la pagina originale

Apple, l’iPad Mini arriva entro l’anno

Apple potrebbe annunciare presto un iPad Mini da 7-8 pollici per ostacolare il percorso di mercato del Nexus 7 e dell'ipotetico Kindle Fire 2.

,

L’ipotesi ritorna, più forte che mai: già entro l’anno in corso Apple potrebbe rilasciare sul mercato un iPad Mini con cui sfidare le ambizioni espresse da Google con il Nexus 7. Il dispositivo non è noto né tanto meno gode di alcuna conferma, ma al tempo stesso fonti autorevoli raccontano di un fratello minore dell’Pad con rumor provenienti da ambienti vicini a quelli di Cupertino. E si sa, il profumo dei prodotti Apple normalmente nasce proprio in questo modo.

Che l’iPad Mini fosse nell’aria da tempo è cosa risaputa. Steve Jobs sembrava averne allontanata l’idea spiegando di non veder possibile il concept in virtù di una dimensione troppo ridotta dello schermo, priva di appetibilità per gli sviluppatori: erano però quelli i momenti in cui andava difesa l’idea dei 9.7 pollici dell’iPad e tale punto di vista andrebbe pertanto oggi rivisto alla luce del contesto in cui è stato partorito. Oggi, con un nuovo Kindle Fire in arrivo, i primi Surface all’orizzonte ed un Nexus 7 pronto all’esordio, l’iPad Mini sarebbe una mossa difensiva che potrebbe annichilire del tutto la concorrenza, estendendo la portata del marchio iPad e raddoppiando così l’offerta del gruppo sulle tavolette.

L’iPad Mini dovrebbe avere dimensione compresa tra 7 ed 8 pollici ed un prezzo orientativamente similare a quello della concorrenza (il limite dei 200 dollari appare pertanto cosa realistica, ma anche un piccolo margine ulteriore sarebbe motivato e tollerabile in virtù della capacità di traino del brand). Apple, per ridurre i costi e mantenere alti i margini, avrebbe pensato ad un compromesso differente rispetto al nuovo iPad, dimenticando il Retina Display in favore di un 1024 x 768 e minori esigenze anche in termini di processore. A completamento dell’ipotesi giungono rumor dei giorni scorsi secondo cui un iPad da 7.85 pollici sarebbe in preparazione basando il display sulla tecnologia Sharp indium gallium zinc oxide (IGZO) con la quale ottenere uno schermo di minori dimensioni e di maggior luminosità.

Shaw Wu, analista Sterne Agee & Leach interpellato da Bloomberg, non ha dubbi: l’iPad Mini sarebbe il peggior incubo per i concorrenti di Cupertino. Del resto, anche se l’arrivo sul mercato potrebbe essere previsto per il periodo autunnale anticipando la corsa invernale verso il Natale, potrebbe bastare anche solo l’ombra di un iPad Mini per scoraggiare in massa l’acquisto dei Nexus 7 e lo stesso Kindle Fire 2 potrebbe trovarsi la strada sbarrata prima ancora di iniziare a nutrire velleità sul mercato europeo.

Fonte: Bloomberg • Via: CNet • Notizie su: