QR code per la pagina originale

Nielsen: in aumento la pubblicità online

Nielsen pubblica dati positivi per l'industria dell'advertising online: in tutto il mondo, la spesa per la pubblicità su Internet è in aumento del 12,1%.

,

La spesa globale per la pubblicità online ha visto un aumento del 12,1% nel primo trimestre del 2012 rispetto al medesimo periodo dello scorso anno: è un ottimo segnale per gli investitori che, nonostante la crisi economica dalla quale si fatica ad uscire, possono dunque contare sull’advertising online per incrementare i propri profitti.

Secondo quanto riportato da Nielsen, l’advertising sta vivendo un momento positivo su quasi tutti i fronti, ovvero quello online (+12,1%), televisivo (+2,8%), radiofonico (+7,9%), cinematografico (+4,1%), giornalistico (+3,1%) e outdoor (+6,4%), mentre l’unico segmento multimediale ad aver visto un ribasso è quello delle riviste, che hanno segnato una spesa per la pubblicità in calo dell’1,4% proseguendo un trend negativo ormai cronico e tale da minare le basi economiche del comparto.

Il maggior aumento complessivo europeo è stato registrato nella pubblicità su Internet, ma il medesimo tipo di investimento ha visto un incremento ancor più corposo in America Latina (+31,8%), in Medio Oriente e in Africa (+35,2%), paesi dove la spesa pubblicitaria è cresciuta anche nel settore delle radio. Dati, quelli di Nielsen, che dimostrano come il mercato dell’advertising, soprattutto quello online, sia costante e stabile e già ben consolidato in vari paesi. Un segmento, soprattutto, su cui puntare ancora per uscire dalla recessione.

Vari i paesi tenuti in considerazione da Nielsen per il rapporto appena condiviso, tra i quali figurano Argentina, Brasile, Egitto, Croazia, Francia, Grecia, Hong Kong, Giappone, Kuwait, Libano, Messico, Arabia Saudita, Portogallo, Spagna e Svizzera. Nessun dato italiano è stato però tenuto in considerazione per la ricerca.

Fonte: Nielsen • Immagine: Flickr • Notizie su: