QR code per la pagina originale

Apple: altro crollo in borsa per il Galaxy S4?

La presentazione del Samsung Galaxy S4 potrebbe portare Apple a una nuova crisi in borsa: l'azienda sarebbe troppo immobile per il mercato.

,

La presentazione del nuovo Samsung Galaxy S4 è ormai alle porte e rischia di procurare seri grattacapi dalle parti di Cupertino. Non tanto per le funzioni e la possibile sottrazione di utenti iOS, quanto per le ripercussioni in borsa di un vago immobilismo odierno della Mela. Dopo una fine di 2012 non di certo scoppiettante per le azioni Apple, si rischia un ulteriore crollo a partire dal 14 marzo?

Le strategie della Mela non hanno mai seguito troppo il calendario tipico dell’intera industria di smartphone e tablet, così come Rene Ritchie ha recentemente ricordato su iMore. In genere, Apple lancia un “vero” upgrade per iPhone ogni due anni, intervallandolo con un semplice update di funzioni con i modelli “S”. Ma i tempi sono cambiati e Cupertino rischia di non avere la giusta prontezza di riflessi per reagire al mercato.

Il mondo Android è molto più frenetico negli aggiornamenti, data anche la disponibilità fra diversi produttori. Nonostante questo abbia portato a un’estrema frammentazione dell’ecosistema del robottino verde, le società riescono a cavalcare egregiamente il mercato rispondendo tempestivamente alle richieste dell’utente. Così Samsung riduce a meno di un anno la gestazione dei suoi modelli top di gamma e, nel frattempo, presenta moltissimi device pensati per tutti i gusti. Fino a oggi Cupertino ha reagito mantenendo le sue canoniche tempistiche per iPhone, puntando però sul design e i materiali costruttivi per mantenersi ben stretta l’utenza alto-spendente e maniacalmente esigente. Per quanto ottimo di funzioni, certamente superiori all’attuale iPhone 5, difficilmente il Samsung Galaxy S4 riuscirà a strappare utenti fra coloro che scelgono il melafonino proprio perché in alluminio anziché in plastica. Ma il colosso coreano potrebbe riuscire a conquistare degli attori ben più volatili e reattivi, ovvero gli investitori in borsa.

Apple sta pagando lo scotto del suo recente immobilismo. iPhone 5 non è stato considerato così rivoluzionario – non almeno come Wall Street si sarebbe aspettata – e l’assenza di un nuovo iPad primaverile inizia a farsi sentire, tanto che la borsa ha reagito e sta reagendo in malo modo. E nemmeno bastano i rumor su prodotti nuovi come iTV o iWatch a calmierare i malumori, il prezzo per azione continua a scendere. Come potrà reagire allora il mercato questo giovedì, al lancio di un device che certamente batterà iPhone 5 in prestazioni nel pieno silenzio della Mela? Come potranno risollevarsi le sorti del marketshare se, sempre che le indiscrezioni siano vere, per i nuovi melafonini bisognerà attendere la fine dell’estate? Dalle parti di Forbes non si hanno molti dubbi: in caso non reagisse, e anche con una certa solerzia, da giovedì Apple potrebbe raggiungere nuovi minimi storici per le sue azioni. E se così fosse, in un mare da troppe settimane agitato, le possibilità di ritornare a galla si fanno sempre più remote.