QR code per la pagina originale

Addio alla Meebo Bar, lunga vita a Google+

Annunciata la messa offline della Meebo Bar per l'inizio di giugno: gli sviluppatori invitato ad adottare le soluzioni messe a disposizione da Google+.

,

Nata nel 2005 come realtà attiva nell’ambito della messaggistica istantanea, Meebo è stata acquisita lo scorso anno da bigG con l’obiettivo di migliorare ed espandere il portfolio di servizi connessi al proprio social network. Una mossa che andrà a concretizzarsi tra poco più di un mese, quando la Meebo Bar integrata in numerosi siti Web cesserà di funzionare. Il team avvisa i suoi utenti in anticipo tramite il proprio sito ufficiale, invitandoli a rimpiazzare la toolbar con gli strumenti messi a disposizione da Google+.

Cinque anni fa abbiamo lanciato la Meebo Bar per portare community, interazioni e guadagni a chi gestisce siti Web. Come parte del team Google questo continuerà ad essere il nostro obiettivo, ma vogliamo aiutare i proprietari di siti desktop e mobile a fare un passo avanti. Per questo motivo abbiamo deciso di concentrare le nostre risorse su iniziative come il nuovo sistema Google+ Sign-In, che include post interattivi e installazione delle app over-the-air, oltre ai plugin di Google+. Ciò significa che la Meebo Bar verrà disattivata il 6 giugno 2013.

 Google+ Sign-In è stato lanciato a fine febbraio, entrando così in diretta competizione con quanto offerto fino ad allora da Facebook o Twitter, permettendo agli utenti di effettuare il login sui siti Web sfruttando il proprio account Google ed evitando così l’obbligo di una nuova registrazione. I plugin di G+ sono invece rivolti a sviluppatori e webmaster, consentendo l’integrazione in siti e app di elementi come tasti per la condivisione rapida, pulsanti +1, snippet per lo store Google Play e altro ancora.

Ennesimo taglio dunque nell’ecosistema di piattaforme e servizi che gravita intorno al motore di ricerca. Quello più clamoroso annunciato negli ultimi mesi riguarda senza alcun dubbio Google Reader, che cesserà di funzionare con l’inizio di luglio. Restano dunque soltanto due mesi per scegliere un nuovo strumento online o software dedicato alla gestione dei propri feed RSS: ecco alcuni consigli.

Fonte: Meebo • Notizie su: ,