QR code per la pagina originale

APP4MI: gli open data si aprono alle idee

Milano mette a disposizione di studenti e micro imprese gli open data dell’Amministrazione. Obiettivo: applicazioni per una città più smart.

,

È stata presentato in Sala Alessi a Palazzo Marino APP4MI, il primo progetto formativo ideato per studenti e startup che metterà a disposizione gli open data di un’amministrazione comunale. L’iniziativa è realizzata dal Comune di Milano, da RCS MediaGroup in collaborazione con Digital Magics, incubatore di startup innovative digitali.

L’obiettivo di questo progetto è quello di sviluppare applicazioni per pc, smartphone e tablet capaci di migliorare i servizi e la vita dei cittadini. App4Mi sarà anche un campus di conferenze e workshop dedicato ai giovani sviluppatori, designer e startupper in ambito manageriale e business, oltre che design, project management e team working. La base di partenza saranno gli open data di Milano. Il progetto si articola in due momenti: il contest e il campus.

L’Assessore allo Sviluppo Economico, Università e Ricerca, Cristina Tajani, ha così commentato il portale dei dati e la sua apertura:

Da pochi giorni sono online nuovi set di dati, dal focus sui quartieri, passando per i dati sulla popolazione, alle fermate AMAT, a dimostrazione che le informazioni in possesso dell’Amministrazione possono rappresentare una ulteriore e concreta opportunità di crescita economica e di lavoro grazie a progetti imprenditoriali che possono trasformarsi in innovative e tecnologiche startup.

Il concorso di APP4MI è aperto a tutti gli studenti, sviluppatori e imprese con meno di 10 dipendenti. A giudicare la migliore App sarà una giuria composta da personalità di spicco del mondo dell‘innovazione digitale italiana e internazionale che selezionerà i progetti più meritevoli nei diversi ambiti previsti: mobilità, traffico e trasporti; green; turismo e tempo libero; sanità e disabilità. A disposizione dei vincitori un montepremi di 20 mila euro oltre a stage formativi in aziende di primo piano del settore tecnologico.

L’open campus prevede in calendario dieci incontri, dal 13 maggio al 2 luglio. Presso l’Acquario Civico della città si terranno conferenze di professori universitari, imprenditori di successo, venture capitalist, associazioni italiane e internazionali che illustreranno le proprie esperienze; presso l’Urban Center in Galleria Vittorio Emanuele, workshop tematici dedicati allo specifico mondo delle app tenuti da esperti del settore con focus specifici su piattaforme, IOS, Android e Windows 8 oltre a marketing digitale e business modeling.

Enrico Gasperini, fondatore e presidente di Digital Magics, così ha spiegato il ruolo del suo incubatore (gli altri partner sono, oltre all’editore del Corriere della Sera, Intesa Sanpaolo, Accenture e Vodafone):

Gli Open Data sono un’immensa risorsa e rappresentano un potenziale enorme che in Italia dobbiamo ancora sfruttare. Milano ha tutte le caratteristiche per diventare il distretto tecnologico del Sud Europa. Questo progetto è un ottimo inizio per la nascita di nuovi servizi, prodotti e imprese innovative che, utilizzando i dati aperti forniti dal Comune di Milano, promuoveranno imprenditorialità per i giovani e creeranno vero valore per la società e la pubblica amministrazione.

Expo2015 comincia a farsi vedere all’orizzonte e bisogna muoversi per fornire soluzioni creative su mobilità, risorse materiali, risparmio energetico. E siccome si è perso anche un po’ di tempo, ora l’appello è rivolto agli unici che possono imprimere un’accelerazione. I giovani. C’è di buono, infatti, che la partecipazione a tutte le iniziative di App4Mi è gratuita. Per conoscere tutte le date e i programmi basta registrarsi al sito app4mi.it.

Fonte: app4mi • Notizie su: ,