QR code per la pagina originale

YouTube Mix disponibile anche su Android

La funzionalità YouTube Mix disponibile anche su smartphone e tablet Android, per generare automaticamente playlist di una band o di un artista musicale.

,

Ad un paio di mesi di distanza dal debutto della funzionalità sulla versione desktop della piattaforma, ecco che anche la controparte Android accoglie YouTube Mix. Si è iniziato a parlarne in Rete nel fine settimana, quando i primi utenti hanno visto comparire una schermata simile a quelle visibile in apertura dopo aver cercato il nome di un artista o una band. A quel punto, basta un tap sul pulsante “Mix di YouTube” per fare il via alla riproduzione di una playlist generata in modo del tutto automatico.

Al suo interno si trovano videoclip e brani del gruppo, sia quelli ufficiali (ad esempio prelevati dai canali Vevo) che i filmati caricati degli utenti, da guardare in successione. Da specificare che la novità è stata attivata lato server, dunque non è necessario effettuare alcun aggiornamento dell’applicazione per provarla. È l’ennesimo passo nel processo di avvicinamento di YouTube al mondo della musica, in attesa che possa essere svelato il servizio premium di cui si vocifera ormai dallo scorso anno e che, stando a quanto svelato dalle più recenti indiscrezioni, sarebbe stato rimandato alla fine del 2014 o all’inizio del 2015, per l’esigenza di differenziarsi dall’ormai folta concorrenza con caratteristiche esclusive.

Screenshot per la funzionalità YouTube Mix, da qualche giorno disponibile anche su smartphone e tablet con sistema operativo Android

Screenshot per la funzionalità YouTube Mix, da qualche giorno disponibile anche su smartphone e tablet con sistema operativo Android

Infine, si segnala che la feature YouTube Mix risulta pienamente compatibile con Chromecast. In altre parole, avviando la riproduzione di una playlist di questo tipo attraverso lo schermo di smartphone e tablet, i possessori del dongle HDMI possono visualizzarla direttamente sul televisore in salotto, lasciando che al termine di ogni video il successivo sia aperto automaticamente. In modalità portrait, come si può notare dagli screenshot, è semplice passare istantaneamente da un video all’altro.

Fonte: Android Police • Notizie su: