QR code per la pagina originale

QuadrantOne è già “trust” con 250 giornali

In pochi mesi, il progetto QuadrantOne ha già raggiunto quota 250 quotidiani. Il nuovo sistema di advertising per il settore dei giornali sembra non conoscere crisi e offre già un bacino di 70 milioni di lettori al mese

,

Sembra godere di ottima salute QuadrantOne, il sistema pubblicitario nato da una joint venture tra i giganti dei media Tribune Company, Gannett Co. Inc., Hearst Corporation e The New York Times Company. Grazie all’adesione di altre 26 società, il progetto ha raddoppiato il numero di quotidiani serviti, portandosi alla ragguardevole cifra di 250 giornali. Tra le nuove entrate figurano compagnie di spicco dei media americani come McClatchy Co. (terzo editore di giornali del paese) e A. H. Belo Corp, la casa editrice del Dallas Morning News (circa mezzo milione di copie vendute ogni giorno).

Buona parte delle società coinvolte nel progetto QuadrantOne operano in numerosi consorzi per l’advertising online, guidati dal motore di ricerca Yahoo. La collaborazione con Santa Clara consentirà agli editori di migliorare la loro offerta pubblicitaria locale, saldamente legata al territorio e generalmente molto redditizia. Anche grazie ai nuovi arrivi, QuadrantOne potrà proseguira la propria opera di espansione, creando un sistema di advertising online legato ai singoli mercati nazionali statunitensi.

A pieno regime, QuadrantOne offrirà agli inserzionisti la possibilità di calibrare le loro campagne pubblicitarie, senza doversi confrontare direttamente con ogni singolo sito Web. Il bacino offerto dalla società, circa 70 milioni di utenti unici al mese, dovrebbe assicurare un numero crescente e solido di inserzionisti. La natura altamente settoriale dell’impresa potrebbe rivelarsi la vera chiave di volta del progetto.