QR code per la pagina originale

Solid State Disk fai da te con memorie Compact Flash

,

Negli ultimi mesi è cresciuta sempre di più l’attenzione intorno ai Solid State Disk (SSD), dispositivi di archiviazione basati su memoria Flash, caratterizzati principalmente dall’assenza di parti meccaniche in movimento e minori richieste energetiche rispetto agli hard disk tradizionali.

A questi due grossi vantaggi se ne vanno ad aggiungere degli altri sul versante delle performance, dovuti ad una drastica riduzione del tempo di accesso ai dati e, ove possibile, una capacità di lettura/scrittura più elevata rispetto agli hard disk tradizionali.

Naturalmente a compensare tutti questi vantaggi c’è ancora un grosso svantaggio: il prezzo elevato.

I chip di memoria Flash utilizzati nelle soluzioni di stoccaggio dati SSD sono più evoluti di quelli che siamo abituati a vedere nelle comuni schedine di memoria, ad esempio le Secure Digital (SD), che equipaggiano la stragrande maggioranza degli apparecchi digitali nel settore dell’elettronica di consumo. Questo perché le performance richieste dai chip di memoria Flash destinati agli SSD devono avere necessariamente dei transfer rate tali da poter competere con quelli dei tradizionali hard disk.

L’idea di dotare il proprio notebook, o PC in generale, con un Solid State Disk è sicuramente molto allettante per i vari motivi citati qui sopra, ma non tutti sono nelle condizioni di poter spendere centinaia di euro per unità SSD magari in tagli di soli 32GB o 64GB.

Ed ecco che Century propone il suo SATA Adapter, capace di ospitare fino a tre schede di memoria Compact Flash in uno chassis dotato di form factor e interfaccia di collegamento tale da renderlo equivalente ad un normale Solid State Disk, spendendo però una cifra più bassa.

Tipicamente le schede Compact Flash sono destinate all’utilizzo in ambito fotografico professionale, in abbinamento a macchine fotografiche reflex di fascia alta, dove sono fondamentali due parametri: alta velocità di scrittura e grande capacità di archiviazione.

Naturalmente è fondamentale porre la giusta attenzione nella scelta delle schede Compact Flash per non correre il rischio di trovarsi con un’unità più lenta rispetto alle aspettative iniziali, scegliendo quindi prodotti affidabili e con specifiche tecniche adeguate.

Per quanto riguarda le specifiche tecniche dell’adattatore proposto da Century abbiamo:

  • Interfaccia Serial ATA 1.5GB/s;
  • Capacità minima 2GB;
  • Capacità massima 2TB;
  • Tre slot per Compact Flash (il terzo, non visibile in figura, è situato al di sotto dell’adattatore);
  • Supporto per Compact Flash SanDisk Extreme III/IV;
  • Velocità di trasferimento minima consigliata per Compact Flash di 20MB/s.

Stando alle informazioni disponibili l’adattatore Century avrebbe un prezzo di circa 190 dollari, a cui si va ad aggiungere il costo delle tre schede Compact Flash. In linea di massima sarebbe possibile ottenere un’unità da 96GB ad un prezzo inferiore ai 700 dollari, contro le soluzioni SSD proposte da SanDisk o Samsung da 64GB che facilmente superano i 1000 dollari.