QR code per la pagina originale

Yahoo filtra i suoi risultati con McAfee

Con SearchScan, il motore di ricerca di Sunnyvale fornisce ai propri utenti una nuova funzione per monitorare i siti web potenzialmente pericolosi. Sviluppato insieme a McAfee, il nuovo sistema dovrebbe aumentare la sicurezza degli utenti di Yahoo

,

Il continuo proliferare di siti web poco raccomandabili, infarciti di pop-up, malware e sistemi per lo spamming, rendono spesso complicata la navigazione attraverso le pagine della Rete. Intenzionato a stringere le maglie dei suoi controlli sui "siti malevoli", il motore di ricerca Yahoo ha deciso di integrare le proprie funzioni di ricerca con una versione appositamente modificata di SiteAdvisor, il sistema offerto da McAfee per rilevare e bloccare i contenuti potenzialmente pericolosi per la sicurezza informatica sul Web.

Generalmente installato come estensione per Firefox e come plugin per Internet Explorer, ora l’applicativo di McAfee giunge sulle pagine di Yahoo dopo una lunga fase di implementazione, che ha visto impegnato un team di sviluppatori del motore di ricerca per buona parte dell’ultimo anno. È nata così SearchScan, la nuova funzione integrata nelle pagine di Yahoo contenenti i risultati delle ricerche effettuate dagli utenti. Sfruttando i database costantemente aggiornati di McAfee, SearchScan provvede a eliminare dai risultati tutti quei siti web considerati pericolosi e riconducibili alla diffusione di malware, phishing e spamming.

Il sistema è concepito in modo tale da escludere completamente le pagine pericolose, evitando di mostrare agli utenti qualsiasi link, a differenza della strategia utilizzata da Google che prevede un semplice avviso di possibile pericolo nel caso in cui si acceda al sito incriminato. La funzione SearchScan è già attiva – in fase beta – in numerosi paesi, compresa l’Italia, e fornisce una copertura ad ampio spettro, aumentando la sicurezza degli utenti di Yahoo. Attraverso il pannello di controllo, ogni utente ha comunque la possibilità di disattivare il servizio o di fare in modo che SearchScan si limiti a segnalare i siti pericolosi, senza necessariamente rimuoverli dai risultati del motore di ricerca.

Il nuovo sistema di sicurezza avviato da Yahoo costituisce l’inizio di una partnership sempre più solida con gli esperti di McAfee, che potranno fare affidamento sulle pagine indicizzate dalla società di Sunnyvale per mantenere aggiornati i loro database. L’accordo raggiunto con la software house specializzata nella sicurezza prevede, infatti, un rapporto in esclusiva, tagliando fuori tutti gli altri competitor nel florido panorama delle ricerche online.