QR code per la pagina originale

La contraffazione costa 40 milioni a eBay

Un tribunale di Parigi ha condannato eBay al pagamento di 40 milioni di Euro di danni al trust dell'alta moda LVMH. Accusata di aver veicolato materiale contraffatto, la divisione francese della casa d'aste subisce la seconda condanna in un mese

,

Il più grande portale di aste al mondo, eBay, dovrà pagare un risarcimento pari a 40 milioni di Euro al trust dell’alta moda francese Moet Hennessy Louis Vuitton (LVMH). La decisione è giunta nella giornata di oggi dal tribunale parigino che da tempo si occupava del caso, nato in seguito alla vendita nella versione francese di eBay di materiale contraffatto, ma recante i marchi di Louis Vuitton, Christian Dior e Givenchy. La casa d’aste online era accusata da LVMH di non essersi prodigata a sufficienza per arginare il fenomeno della merce contraffatta sul suo portale.

Sulla base di queste accuse, sei marchi appartenenti alla galassia del lusso LVMH avevano citato in tribunale eBay con l’accusa di negligenza e di aver veicolato la vendita di copie non autorizzate dei loro prodotti, compiendo così un grave illecito. La merce contraffatta comprendeva una serie di borse e valigie, alcuni abiti e numerosi profumi dei marchi Dior, Guerlain, Kenzo e Givenchy. Prodotti estremamente costosi, venduti unicamente attraverso una serie di selezionati rivenditori, in cui non rientravano i retailer di eBay.

Oltre ad aver inflitto la pensate multa da 40 milioni di Euro alla divisione francese di eBay, il tribunale parigino ha imposto un fermo divieto al portale per le aste online, che non potrà più commercializzare buona parte dei prodotti della società LVMH. Un portavoce del trust della moda francese ha espresso piena soddisfazione per la decisione della corte di Parigi che non solo tutela i marchi di LVMH, ma li «riconosce come un’importante parte del patrimonio francese».

Attraverso la sua portavoce, Vanessa Canzini, la divisione francese di eBay ha invece espresso il proprio rincrescimento per la decisione del tribunale: «Quando il materiale contraffatto appare nei nostri siti, lo eliminiamo velocemente, ma la decisione di oggi non riguarda la lotta alla contraffazione. La sentenza di oggi riguarda il tentativo di LVMH di proteggere pratiche commerciali non competitive a danno della scelta dei consumatori e al sostentamento dei rivenditori in regola che ogni giorno eBay aiuta nella loro attività. Combatteremo questa decisione nel loro nome, faremo ricorso in appello».

In attesa degli eventuali prossimi sviluppi della vicenda, eBay dovrà pagare 19,3 milioni di Euro di danni a Louis Vuitton Malletier, 17,3 milioni di Euro a Christian Dior Couture e 3,25 milioni di Euro ai produttori di profumi controllati da LVMH. Appena tre settimane or sono, la divisione francese di eBay aveva perso un’altra importante causa intenata dalla casa di moda Hermes. In quel caso, la vicenda si concluse con una multa di 20mila Euro.