Tablet, sempre più richiesti i display da 7”

Le richieste di display da 7″ hanno superato le richieste di quelli da 9.7″. Una situazione che fotografa il grande successo di Kindle Fire e Nook Tablet.

Secondo una ricerca di mercato, nel mese di novembre, gli ordini per i pannelli LCD da 7 pollici hanno superato le richieste di quelli da 9.7″, utilizzati quasi esclusivamente per iPad. Secondo un rapporto stilato da Digitimes, la combinazione del successo di Kindle Fire e di Nook Tablet ha incrementato le spedizioni dei relativi display del 17%. Le fonti non hanno fornito previsioni in merito al mese di dicembre, tuttavia, sembra che Barnes & Noble consegnerà nei negozi oltre un milione di Nook Tablet nel quarto trimestre, mentre Amazon ha dichiarato che, all’inizio di questo mese, il Kindle Fire è stato il prodotto più venduto, e la tendenza sembra crescere di settimana in settimana.

Se è vero che nell’aria si respira profumo di cambiamento, potrebbe esser anche dovuto, oltre ai meriti di Amazon e B&N, al momento di transizione produttivo che sta attraversando il gigante di Cupertino. Apple, infatti, in vista della nuova generazione di tavolette digitali potrebbe aver deciso volontariamente di diminuire il volume di richiesta relativa al display per l’iPad attuale. La domanda, tuttavia, dovrebbe riprendere con l’imminente arrivo di iPad 3, previsto nel periodo compreso fra marzo e giugno.

Con la consapevolezza di cercare una via alternativa ad iPad e alle tavolette Android regolari, i tablet da sette pollici sono diventati molto popolari in questi ultimi mesi e il trend di mercato sembra, almeno per ora, dar ragione alla scelta di Jeff Bezos. Con prezzi che oscillano fra i 199 e i 249 dollari, sia Kindle Fire che Nook Tablet utilizzano interfacce ottimizzate facendo leva sul low cost per proporsi sul mercato. I tablet da sette pollici tradizionali, come Samsung Galaxy Tab 7.7 o BlackBerry PlayBook, invece, pur offrendo un display di dimensioni sostanzialmente inferiori ad iPad, hanno un prezzo appena inferiore.

Ti potrebbe interessare
Microsoft vuole comprare Adobe per contrastare Apple
Apple

Microsoft vuole comprare Adobe per contrastare Apple

Secondo quanto riportato dal The New York Times, Steve Ballmer e Shantanu Narayen, rispettivamente CEO di Microsoft e Adobe, si sarebbero incontrati in gran segreto per elaborare una strategia anti-Apple. E fra le varie proposte, vi sarebbe anche la possibilità che Adobe venga acquisita da Redmond.I contrasti tra Microsoft e la Mela sono ormai noti

Canon EOS 1DMkIV: il nuovo firmware corregge i problemi con AI Servo
Imaging

Canon EOS 1DMkIV: il nuovo firmware corregge i problemi con AI Servo

A pochi mesi dall’uscita ufficiale e dalla commercializzazione dei primi pezzi, Canon annuncia l’aggiornamento del firmware della EOS 1DMarkIV.Pare che sia emerso un problema nel nuovissimo sistema AF, riguardante la modalità AI Servo, ossia quella funzione AF presente su molti modelli Canon che permette di seguire soggetti in movimento, siano essi in avvicinamento o in

Comunicazioni dal partito, alla BJP si fanno via SMS
Web e Social

Comunicazioni dal partito, alla BJP si fanno via SMS

Avete appena ricevuto un SMS sul vostro nuovo cellulare. È la vostra fidanzata/o? Un amico/a? Ebbene, per gli iscritti del partito indiano Bharatiya Janata, è probabile che possa essere il proprio referente politico, visto che l’associazione indiana ha messo a punto un sistema di comunicazione con i propri membri basato proprio sull’utilizzo dei messaggi testuali.In