QR code per la pagina originale

Snapdragon XR1, chip Qualcomm per visori AR/VR

Lo Snapdragon XR1 è il primo processore di Qualcomm progettato specificamente per i visori VR/AR/MR mobile che arriveranno sul mercato nei prossimi mesi.

,

Qualcomm ha annunciato un nuovo processore per la eXtended Reality, termine usato per indicare realtà virtuale, realtà aumentata e realtà mista. Lo Snapdragon XR1 è il primo SoC dedicato che permetterà di incrementare la diffusione delle tecnologie, grazie ad un rapporto prezzo/prestazioni superiore a quello delle attuali piattaforme. Il chipmaker californiano ha già ricevuto richieste da diverse aziende, tra cui Meta, VIVE, Vuzix e Picoare.

Qualcomm suddivide il mercato dei visori mobile in tre categorie: qualità bassa, alta e premium. Queste ultime due sono il target del nuovo SoC. L’obiettivo è quindi offrire un’elevata qualità, ma a prezzo inferiore. Lo Snapdragon XR1 potrebbe essere considerato il successore dello Snapdragon 821 integrato nel visore Oculus Go. L’architettura eterogenea del processore è simile a quella dei chip per smartphone, quindi è composta da diversi blocchi (CPU, GPU, DSP, audio, Wi-Fi, GPS, ISP, memoria e sicurezza). In pratica manca solo il modem LTE.

È ovviamente presente un engine AI che permette l’elaborazione locale degli algoritmi di computer vision. Il processore supporta display fino a risoluzione 4K, audio 3D in alta definizione, tracciamento a tre e sei gradi di libertà, gli standard OpenGL, OpenCL e Vulkan, attivazione e riconoscimento vocale.

Gli sviluppatori possono accedere ai singoli blocchi dello Snapdragon XR1, utilizzando lo Snapdragon XR Software Development Kit (SDK) e i framework più noti, come Caffe/Caffe2, TensorFlow/TensorFlow Lite e ONNX. Nelle prossime settimane verranno comunicate le specifiche complete del SoC.

Fonte: Qualcomm • Immagine: AnandTech