QR code per la pagina originale

Microsoft supera Apple sul valore di mercato

Dopo 8 anni, Microsoft torna a superare Apple in borsa diventando per qualche minuto la società con la maggiore capitalizzazione al mondo.

,

Microsoft ha superato Apple in termini di capitalizzazione di mercato per la prima volta in otto anni. Nella giornata di ieri, la casa di Redmond ha brevemente raggiunto un valore di capitalizzazione di mercato pari a 812,93 miliardi di dollari superando di un soffio Apple ferma a 812,60 miliardi di dollari. Il sorpasso è durato poco ma trattasi di un evento molto importante che mette in evidenza l’ottimo stato di salute di Microsoft e alcune difficoltà di Apple che dopo aver superato in estate i mille miliardi di capitalizzazione in borsa ha iniziato una parabola discendente.

A pesare sull’andamento della società di Cupertino in borsa i timori degli investitori sulle vendite dell’iPhone che rappresentano quasi il 60% delle intere entrate di Apple. Alcuni rapporti evidenziano, infatti, che Apple avrebbe ripreso la produzione dell’iPhone X a causa delle deboli vendite dei nuovi iPhone XS. Sul fronte opposto, invece, Microsoft sta vivendo un momento molto positivo della sua storia. Grazie alla cura di “Satya Nadella“, la società ha saputo mutare in maniera profonda, concentrandosi soprattutto nel settore del cloud dove sta ottenendo risultati molto importanti.

All’inizio dell’anno, Microsoft ha superato Google in termini di capitalizzazione di mercato e ha sorpassato anche Amazon il mese scorso. La casa di Redmond ha un business molto diverso rispetto agli altri giganti della tecnologia. Windows, Xbox e Surface combinati assieme rappresentano appena il 36% delle entrate totali, rispetto all’86% delle entrate di Google provenienti dagli annunci.

Negli ultimi anni, Microsoft ha fallito nel settore dei dispositivi mobile, tuttavia ha saputo riprendersi alla grande, puntando per il futuro non solo sul cloud ma anche sul settore dell’intelligenza artificiale dove sta investendo molto.

Apple aveva sorpassato Microsoft a livello di capitalizzazione nel 2010 e da allora la casa di Redmond aveva perso molte posizioni per arrivare a riprendersi solo negli ultimi anni. Le quotazioni in borsa sono molto fluttuanti e quindi nei prossimi giorni sarà possibile assistente ad un continuo scambio di posizioni.

Fonte: The Verge • Immagine: Paolo Bona via Shutterstock