QR code per la pagina originale

In pensione il creatore degli spot di culto Apple

Lee Clow, l'ideatore di molti spot di culto di Apple, ha annunciato il suo pensionamento: il creativo è il padre dell'iconica campagna 1984.

,

Lee Clow, l’ideatore di alcuni degli spot più iconici di Apple, lascia il mondo dell’advertising per godersi la meritata pensione. Una carriera lunga più di 50 anni, di cui gli ultimi 30 costellati di numerose collaborazioni con il gruppo di Cupertino. Clow è infatti stato il creatore dell’iconico spot “1984”, per il lancio del primo Macintosh, ma anche di tanti altri come le campagne televisive per “Think Different”, “Get a Mac” e “iPod+iTunes”.

Il suo nome è legato a Chiat/Day, ma anche e soprattutto a TBWA/Media Arts, la divisione che ha lavorato per anni a stretto contatto con Apple, di cui Clow ha occupato la posizione di Chairman e Global Director of Media Arts. In occasione del suo pensionamento, la società ha deciso di conferirgli il titolo di Chairman Emeritus, per omaggiarlo non solo dei suoi successi professionali, ma anche per aver ispirato l’universo pubblicitario nel suo complesso.

In una breve nota consegnata oggi alla stampa, Clow ha affermato:

Gli anni che ho speso nel fare questa cosa chiamata “advertising” sono stati divertenti: stimolanti, gratificanti, difficili, a volte dolorosi, ma soprattutto felici. E non cambierei nessuno di questi giorni.

Troy Ruhanen, Presidente e CEO di TBWA, ha voluto esprimere pubblicamente la propria gratitudine per l’eccellente lavoro svolto:

Lee sarà sempre la nostra coscienza creativa. Ha dato così tanto alla nostra azienda e al nostro setto. La sua sfida, quella di fare la cosa più coraggiosa, continuerà a essere la nostra Stella Polare. Tutti ti amiamo, Lee.

Anche Tim Cook, il CEO di Apple, in passato ha avuto modo di commentare la creatività di Clow, una mente al fianco del gruppo di Cupertino sin dallo storico spot “1984” trasmesso durante il Super Bowl, ancora oggi considerato una delle migliore campagne d’advertising di sempre. Ad esempio, per i 30 anni del Macintosh, Cook ha sottolineato:

Nel corso della sua lunga partnership con Steve e Apple, Lee ha raccontato delle storie visivamente potenti, che hanno elevato le nuove tecnologie con la passione, la creatività e l’ingenuità che definiscono la nostra umanità. Ha aiutato Apple ad andare avanti durante anni di sfide e la sua opera ha ispirato il pubblico a guardare oltre l’orizzonte.

Fonte: 9to5Mac • Immagine: YouTube