QR code per la pagina originale

Qualcomm Smart Headset supporta Google Assistant

Qualcomm ha annunciato oggi il supporto per Google Assistant e Google Fast Pair sulla piattaforma Qualcomm Smart Headset.

,

Qualcomm Technologies International, sussidiaria di Qualcomm Incorporated, ha annunciato oggi il supporto per Google Assistant e Google Fast Pair sulla piattaforma Qualcomm Smart Headset.

Basato sulla più avanzata famiglia di chip audio Bluetooth a basso consumo di Qualcomm Technologies International (la serie QCC5100), – si legge sul comunicato stampa – il reference design include i principali hardware e software richiesti dai produttori per sviluppare più facilmente auricolari wireless stereo differenziati che supportano Google Assistant, oltre ad abilitare una varietà di livelli di prodotto e categorie.

Il reference design end-to-end supporta l’attivazione tramite pulsante per Google Assistant che si connette all’app Google Home in esecuzione sullo smartphone. La piattaforma integrata è progettata per offrire una combinazione unica di capacità di elaborazione, opzioni di connettività, interfacce di assistente vocale e tecnologie audio premium per indirizzare la crescente domanda da parte dei consumatori di auricolari e cuffie wireless stereo completi e altamente intuitivi.

La richiesta di controllo vocale e assistenza in mobilità sta rapidamente acquisendo importanza crescente nel panorama consumer – ha affermato Chris Havell, senior director, product marketing, voice and music, Qualcomm Technologies International – Combinato con la nostra piattaforma Smart Headset, questo reference design offre ai produttori la flessibilità che desiderano per garantire esperienze utente altamente differenziate che sfruttano la potenza e la popolarità dei servizi basati su cloud di Google.

Sempre sul fronte Qualcomm, è di pochi giorni fa la notizia secondo la quale Apple avrebbe pagato 4,5 miliardi di dollari a Qualcomm, rispetto ai 6 precedentemente ipotizzati dagli esperti. È quanto emerge dai risultati fiscali di Qualcomm dell’ultimo trimestre, secondo quanto riferisce Axios. Come già noto, le due società hanno deciso di non discutere pubblicamente dei termini economici della loro recente riappacificazione.

Immagine: Qualcomm