QR code per la pagina originale

Uber, migliora la sicurezza con Check Your Rider

Uber introduce la nuova funzione Check Your Rider studiata per offrire alla comunità un utilizzo in maggior sicurezza.

,

Novità in casa Uber per quanto riguarda la sicurezza, tema sempre molto caro all’azienda con sede a San Francisco. Il servizio di trasporto automobilistico tramite app introduce infatti la nuova funzione “Check Your Rider” studiata per offrire alla comunità un utilizzo in maggior sicurezza.

Il protocollo Check Your Ride prevede 3 semplici passi per iniziare ogni corsa in totale sicurezza e serenità. Il percorso di Uber nel campo della sicurezza – si legge nel comunicato stampa – ha origini lontane ed ha acquisito sempre più rilevanza nel corso del tempo. L’anno scorso è stata lanciata una serie di prodotti che garantiscono ai clienti di potersi sentire al sicuro durante ogni corsa, come la possibilità di condividere il viaggio con i propri contatti, l’anonimato dei dati personali, e la presenza dell’apposito centro di sicurezza sull’applicazione. Inoltre, sono stati sviluppati e rafforzati alcuni dei principali servizi come il supporto 24/7, il monitoraggio GPS di tutte le corse, ed il controllo di ogni autista. Alcuni di questi elementi sono stati al centro dell’ultima campagna “Safety Neve Stops”.

Le evoluzioni sul tema della sicurezza sono molto importanti e perché funzionino è necessario porre attenzione anche alle cose più semplici come salire sulla macchina giusta, specialmente quando ci si trova ad usare Uber all’estero. È necessario infatti fare sempre una verifica del proprio driver al fine di evitare di trovarsi sull’auto di qualcuno che si spaccia per un autista Uber ma che non corrisponde alla persona indicata sulla app.

La procedura di Check Your Ride, che sarà notificata ad ogni utente al momento della prenotazione, consiste nel verificare la corrispondenza della targa, della marca e modello della macchina e della foto dell’autista con quelle presenti sull’applicazione.

Giovanna D’Esposito, General Manager South West Europe Uber ha dichiarato:

Vogliamo che il protocollo Check Your Ride diventi una naturale associazione ad Uber. Questa nuova funzione di notifica ricorderà agli utenti di completare i tre passaggi di verifica tutte le volte che inizieranno un nuovo viaggio. Questo progetto è un ulteriore dimostrazione dell’interesse che abbiamo nella sicurezza dei nostri passeggeri e di come la tecnologia possa dare un aiuto indispensabile in questo campo

Oltre a questi tre passaggi si possono adottare altri accorgimenti come chiedere al driver di confermare il nome, visibile sull’applicazione, o chiedere il nominativo per verificare che l’autista sia in possesso di un profilo Uber (anche i driver ricevono il nominativo dei passeggeri). A partire da questa settimana la app invierà notifiche per ricordare i passi per una corsa sicura. Questo sistema di avvertimento diventerà un elemento permanente.

Check Your Ride sull’applicazione

Notifiche di Check Your Ride: È stata inserita una nuova notifica sull’app che ricorda ai passeggeri gli step di sicurezza da seguire prima che arrivi la vettura selezionata. Da oggi questo servizio sarà attivato su tutto il territorio nazionale.

Banner di Check Your Ride: Da ora in poi, non appena verrà effettuata una prenotazione, l’utente riceverà una notifica che ricorda e indica come confermare l’auto giusta.