QR code per la pagina originale

Clickbait, serie Netflix sui pericoli dei social

Netflix ha annunciato Clickbait, una nuova serie thriller che si occuperà dei pericoli dei social e del divario tra identità digitale e reale.

,

Si chiama Clickbait ed è una nuova serie Netflix che esplorerà un tema molto attuale. Il colosso dello streaming non si ferma, soprattutto dopo l’annuncio dei piani molto aggressivi di Disney+. La serie tratterà del divario che si è ormai creato tra l’identità delle persone e l’identità digitale, più costruita, insomma “finta”, ma anche dei pericoli dei social media. Anche se attualmente i dettagli sulla trama sono piuttosto scarsi, sono emersi i primi nomi che aiutano a comprendere l’importanza di questa nuova opera.

Variety parla infatti della presenza dell’australiano Tony Ayres, apprezzato regista e sceneggiatore, che ricoprirà il ruolo di showrunner, produttore esecutivo e creatore di Clickbait. Il produttore sarà invece David Heyman, che già in passato si è occupato della produzione di tutta la serie di Harry Potter, Yes Man, Gravity, Animali Fantastici e Io sono Leggenda.

Come co-creatore, co-produttore e sceneggiatore ci sarà invece Christian White, famoso scrittore di The Nowhere Child. Infine la società che produrrà la serie sarà Matchbox Pictures, di proprietà di NBC Universal, insieme alla alla Tony Ayres Productions e alla Heyday Television .

Non si è parlato ancora di trama o cast, ma solo che la serie esplorerà i pericoli legati all’utilizzo dei social network. La prima opera che viene in mente è proprio Black Mirror, serie antologica divenuta ormai famosissima, che esplora il futuro della tecnologia in chiave distopica.

Per ora pare siano stati ordinati 8 episodi ed è la prima ad essere prodotta nello stato federato di Victoria, in particolare a Melbourne, Australia. Per questo ha già attirato significativi finanziamenti locali: Ayres lo ha definito un “progetto fatto per passione” e spera che la serie avrà un impatto importante a livello mondiale.