QR code per la pagina originale

FCA e PSA studiano una possibile fusione

FCA e il Gruppo PSA avrebbero iniziato a discutere di possibili alleanze; sul tavolo anche l'ipotesi di una fusione alla pari.

,

FCA e PSA starebbero discutendo per arrivare ad una possibile fusione che porterebbe alla nascita di un colosso del mondo dell’automobile da ben 50 miliardi di dollari. La clamorosa indiscrezione arriva dal Wall Street Journal che cita le solite persone informate sui fatti. Secondo la fonte, dunque, le due società avrebbero iniziato a discutere di questa operazione. La fusione e nello specifico una fusione alla pari, sarebbe, però, solo una delle possibili opzioni messe sul tavolo delle trattative.

Se si arrivasse davvero alla fusione tra questi due Gruppi automobilistici, Carlos Tavares, attuale amministratore delegato di Peugeot, andrebbe a rivestire il ruolo di CEO del nuovo Gruppo mentre John Elkann, attuale presidente di FCA, andrebbe a rivestire lo stesso ruolo all’interno della nuova società.

Nulla è deciso, la situazione rimane ancora estremamente fluida. Si potrebbe arrivare alla fusione come no, oppure le due società potrebbero trovare anche ulteriori accordi di collaborazione. Ma quello che sembra davvero certo è che FCA e PSA si sarebbero sedute allo stesso tavolo per trovare un’intesa su di un possibile futuro insieme.

Questa clamorosa novità arriva a distanza di alcuni mesi da quando era sfumato il matrimonio, dato quasi per fatto, tra FCA e il Gruppo Renault a causa soprattutto delle resistenze del Governo francese. Non è un mistero che FCA stia cercando un importante partner e PSA potrebbe essere la scelta giusta.

Per quanto riguarda il Gruppo PSA, invece, già dallo scorso marzo Robert Peugeot che è a capo della holding Ftp, aveva dato il via libera a valutare eventuali fusioni.

Inoltre, già in passato si era vociferato di una possibile intesa tra FCA e il Gruppo PSA ma poi il Gruppo automobilistico italiano aveva preferito puntare su Renault.

Non rimane, quindi, che attendere gli sviluppi e capire se le due società troveranno un’intesa oppure no.