QR code per la pagina originale

Fase 2, arriva da Genova il braccialetto “anti-COVID”

Il braccialetto elettronico iFeel-You potrà aiutarci a mantenere le distanze, avvisandoci quando saremo troppo vicini ad un'altra persona.

,

Arriva da Genova un nuovo strumento che potrebbe rivelarsi fondamentale durante la Fase 2 in Italia e non solo, il lungo periodo di convivenza col coronavirus COVID-19 a cui dovremo abituarci. Si chiama iFeel-You ed è un innovativo braccialetto elettronico messo a punto dai ricercatori dell’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova.

La fase 2 sarà caratterizzata da due parole chiave, distanziamento sociale, e il braccialetto elettronico iFeel-You servirà proprio a questo: ci aiuterà a mantenere le distanze, avvisandoci quando saremo troppo vicini ad un’altra persona e aiutandoci così a rispettare la distanza che, a seconda delle situazioni, si dovrà mantenere.

Giorgio Metta, direttore scientifico dell’IIT, ha così spiegato al Corriere Della Sera il funzionamento di iFeel-You:

È un dispositivo molto semplice che misura la distanza tra le persone e in caso di avvicinamento a un altro braccialetto dà un allarme. Ha anche sensori per misurare la temperatura e la saturazione dell’ossigeno. Non è un braccialetto che traccia le persone, abbiamo tenuto un occhio per la privacy.

Non solo distanziamento sociale, insomma, ma controllo della temperatura e misurazione della saturazione dell’ossigeno nel sangue, due valori che possono essere indicativi dell’infezione da COVID in corso.

Il prototipo del braccialetto anti-COVID, si legge sul sito ufficiale del progetto, è composto da un “braccialetto sensorizzato in grado di monitorare i parametri umani e inviare degli avvisi acustici quando la temperatura corporea supera i 37.5°C“:

Il dispositivo è in grado, usando le stesse frequenze del Bluetooth, di monitorare la distanza tra le persone rilevando il movimento corporeo e la distanza da altri braccialetti dello stesso tipo. Quando due braccialetti sono in prossimità, vibreranno e emetteranno un segnale acustico. In questo modo le persone potranno essere più consapevoli e pronte a mantenere la corretta distanza di sicurezza.

Non sembra previsto, al momento, l’abbinamento ad un’applicazione dedicata, ma forse neanche servirà. L’obiettivo del dispositivo iFeel-You è quello di andare ad affiancarsi ai sistemi di tracciamento dei contatti in quei luoghi in cui tale operazione potrebbe essere più complessa, come uffici, fabbriche o anche luoghi all’aperto.

Il prototipo del braccialetto iFeel-You è stato presentato a Genova insieme al Presidente della Regione Giovanni Toti, che ha già sposato l’idea di un utilizzo del dispositivo nel prossimo futuro per dare un mano ai cittadini a rispettare le distanze ed evitare gli assembramenti.

Ecco come funziona “iFeel-You”, il primo prototipo di braccialetto di IIT per misurare il distanziamento fisico tra le persone

Pubblicato da Giovanni Toti su Mercoledì 13 maggio 2020