QR code per la pagina originale

Slack, accordo con Amazon per battere Microsoft Teams

Slack ha stretto un accordo con Amazon per affrontare la concorrenza di Microsoft Teams, cresciuta esponenzialmente durante la pandemia.

,

Slack ha stretto un accordo pluriennale con Amazon, ciò significa che tutti i dipendenti del gigante dell’e-commerce inizieranno a utilizzare l’app di messaggistica istantanea. La partnership arriva proprio nel momento in cui Slack si trova ad affrontare la crescente concorrenza di Microsoft Teams. L’accordo prevede che Slack migri le sue funzionalità di chiamata vocale e video sulla piattaforma Chime di Amazon, e si affidi maggiormente ad Amazon Web Services (AWS).

L’utilizzo dell’app da parte dell’azienda di Jeff Bezos gioca un ruolo chiave nell’accordo, ma non è chiaro quanti degli 840mila dipendenti di Amazon useranno Slack. Fino a oggi, il più grande cliente di Slack è stato IBM, che sta distribuendo la piattaforma di messaggistica ai suoi 350mila dipendenti.

Sebbene Slack abbia utilizzato a lungo AWS per migliorare parti della sua app di chat, ora si impegnerà a utilizzare i servizi cloud di Amazon per archiviazione, elaborazione, database, sicurezza, analisi e machine learning. Di conseguenza, è improbabile che vedremo la società rivolgersi ai servizi cloud di Azure di Microsoft o a Google Cloud. Brad Armstrong, VP, Business Development & Corporate Development di Slack, ha affermato che è sempre stata data grande priorità ad Amazon Web Services e non verranno utilizzati i servizi di Azure in futuro.

Al contempo il principale rivale di Slack, Microsoft, sta cercando di attirare sviluppatori per migliorare il supporto di Microsoft Teams nelle app, ma le integrazioni dell’azienda al momento si limitano a Outlook, Word, Excel, PowerPoint, etc. Microsoft Teams ha di recente raggiunto i 75 milioni di utenti attivi quotidianamente, un enorme salto in avanti rispetto all’inizio della pandemia.

Video:LibreOffice 6.3