QR code per la pagina originale

Instagram, link a pagamento nelle didascalie? La smentita

Instagram non ha intenzione di introdurre i link a pagamento nelle didascalie delle foto, nonostante quanto trapelato da un brevetto.

,

Nonostante quello che è emerso da un recente brevetto, Instagram afferma di non avere in programma di aggiungere link alle didascalie delle foto. Il brevetto sarebbe trapelato grazie a Mike Murphy e sarebbe stato presentato per la prima volta nel 2016: riporta che un pop-up avrebbe dovuto comparire all’inserimento di un link nella didascalia, per chiedere all’utente se avesse desiderato pagare 2 dollari per rendere attivo il collegamento.

Il brevetto descrive come funzionerebbe il sistema:

Se il contenuto testuale della didascalia include un link che viene identificato dal sistema online, viene richiesto all’utente che ha pubblicato il post di pagare una tariffa per generare il collegamento.

Questa, ovviamente, è una delle più grandi critiche mosse dagli utenti a Instagram: nel caso in cui, infatti, si volesse includere un link a una storia o a una foto, per esempio a un prodotto o a qualsiasi altra cosa venga promossa in un post, non è possibile aggiungere un URL. La maggior parte delle persone utilizza il trucchetto “link in bio”, solo gli utenti Instagram verificati possono aggiungere collegamenti alle storie.

A ogni modo, i link a pagamento non saranno introdotti nelle didascalie di Instagram, come affermato da un portavoce dell’azienda.

Non abbiamo in programma di introdurre questa funzionalità su Instagram.

La speranza è sempre quella che in futuro la società pensi a un’opzione del genere, pur con le dovute limitazioni. A proposito del celebre social network incentrato sugli scatti, di recente la società ha rivisto il processo per l’attribuzione della spunta blu: ecco come fare per ottenerla su Instagram.