QR code per la pagina originale

Instagram vieta le molestie nei Messaggi Diretti

Instagram ha deciso di bannare in modo permanente tutti coloro che molesteranno utenti attraverso i Messaggi Diretti.

,

Instagram ha dichiarato di voler adottare una linea più rigida contro le molestie nei Messaggi Diretti, pertanto bannerà permanentemente gli account che li utilizzano per infastidire o minacciare altri utenti. L’annuncio arriva dopo che diversi giocatori di calcio nel Regno Unito hanno segnalato di aver ricevuto messaggi razzisti sull’app.

In un post sul blog, Instagram ha riconosciuto gli “abusi razzisti rivolti ai calciatori” e ha confessato che i DM sono più difficili da monitorare per la società, perché non viene utilizzata la stessa tecnologia automatizzata che rileva commenti contenenti bullismo. Ma con la nuova politica, Instagram afferma che adotterà “misure più dure” quando saranno segnalate molestie nei Messaggi Diretti.

In precedenza, in occasione di molestie, il social network incentrato sugli scatti limitava temporaneamente la capacità di un account di utilizzare i DM. Ora, però, la società afferma che ripetuti “messaggi di violazione” comporteranno una sospensione permanente dal suo servizio. L’azienda ha scritto:

Disattiveremo anche i nuovi account creati per aggirare le nostre restrizioni di messaggistica e continueremo a disabilitare i profili che troviamo creati esclusivamente per inviare messaggi offensivi.

La società afferma inoltre che sta lavorando per rendere disponibili a tutti le opzioni dei DM che consentono agli utenti di disabilitare i messaggi dagli account che non seguono. A proposito del social network dedicato alle foto, di recente Facebook ha introdotto una nuova funzione per recuperare post e stories cancellate su Instagram. D’altro canto, capita spesso di rimuovere un contenuto e poi pentirsi di averlo fatto, quindi la feature potrebbe essere apprezzata da molti.

Video:Town per Nintendo Switch, trailer d’annuncio