QR code per la pagina originale

Google sincronizza Firefox con una estensione

Google ha messo a disposizione un'estensione per Firefox che consente di sincronizzare il browser installato su più postazioni facendo in modo che l'esperienza di navigazione risulti unica. L'estensione archivia su server cookie, password e cronologia

,

Google non ha prodotto un proprio browser ma il vento soffiato sulle vele di Firefox si fa sempre più intenso. Il blog ufficiale del motore di ricerca ha infatti appena reso nota la disponibilità di una estensione per il browser del draghetto in grado di sincronizzare più Firefox sulla base delle scelte e della navigazione di un singolo utente.

L’estensione è denominata Google Browser Sync e trattasi di un piccolo tool in grado di replicare su più computer le stesse impostazioni per Firefox. In pratica è possibile replicare la stessa esperienza di navigazione su un nuovo computer senza tuttavia aver necessità di salvare le singole impostazioni su un supporto fisico: è tutto archiviato automaticamente online sui server Google. Google Browser Sync tiene in memoria le password lasciate in gestione a Firefox, sincronizza la cronologia, duplica i preferiti, replica i cookie: l’utente non deve più preoccuparsi di alcunchè se non di curare periodicamente le proprie impostazioni.

L’unico importante svantaggio dell’estensione è dovuto al maggior tempo di attesa durante il caricamento del browser all’apertura: Google Browser Sync lavora infatti subito per l’upload delle impostazioni su server (per un uso successivo nel tempo). Google spera dichiaratamente nella collaborazione degli utenti auspicando un modo per ridurre tale tempo di delay in futuro. L’estensione apre inoltre le solite questioni circa la privacy: per l’utente è fondamentale il non perdere la propria password (Google Account) o il PIN con cui il browser viene protetto in quanto si rischia di perdere dati molto importanti relativi alla propria attività sul web. La combinazione di Google Account e PIN è comunque un buon approccio che ben evidenzia l’importanza di garantire una sufficiente tutela ad un processo tanto delicato.

Fig. A. Google Browser Sync

Google Browser Sync

Durante i primi test è stato possibile riscontrare alcuni problemi dovuti ad una interruzione del flusso di upload delle informazioni: in questo caso l’errore consegnato è quello indicato nella Fig.A. Il piccolo tool messo a disposizione da Google è probabilmente più importante di quanto non possa apparire: Firefox viene ad assumere un valore aggiunto fondamentale rispondendo ad una pressante necessità di quanti operano per lavoro su più postazioni.

Per completare la torta con una ciliegina, lo stesso post che comunica l’arrivo di Googler Browser Sync è anche il post che ufficializza una storica scomparsa: la Google Toolbar ha corretto i propri ultimi importanti problemi e viene eliminata così quella targa “Beta” che attanaglia ancora invece la maggior parte dell’opera di Google.

Commenta e partecipa alle discussioni