STARTUP BUS NEWS
QR code per la pagina originale

Cambio alla guida di Ask.com

Ask.com cambia personaggi nella sala dei bottoni: Jim Lanzone lascia il posto a Jim Safka e va a ricoprire un altro incarico internamente al gruppo IAC. Trattasi di una riorganizzazione generale che riassesta i quadri in previsione di alcuni spin off

,

Quello che si presenta come il quarto motore di ricerca al mondo ha visto in queste ore un importante cambio nelle posizioni di comando: Ask.com, infatti, saluta l’ex amministratore delegato Jim Lanzone ed offre il benvenuto al nuovo CEO Jim Safka.

L’ex-CEO è colui il quale ha traghettato Ask.com a diventare qualcosa di importante nel mondo dei motori di ricerca. L’abbandono del maggiordomo “Jeeves”, il cambio di brand, una serie di esperimenti più o meno riusciti, una certa risonanza nel settore: trattasi di risultati importanti per un gruppo fortemente innovativo che deve però scontare le difficoltà di un lavoro all’ombra dei colossi Google, Yahoo e Microsoft. Per lungo tempo Ask.com è stato l’unico motore a reggere l’urto di Google, vedendo volta per volta crescere la propria fetta di mercato, ma da alcuni mesi la tendenza sembra essersi invertita e dal picco del 5.2% di marzo ora Ask.com si assesta attorno al 4.6% del totale delle query composte negli States (dati Comscore).

Jim Safka (39enne) proviene dalla Primal Ventures, compagnia già interna alla famiglia IAC. Prima ancora è figurato nei management Match.com, AT&T, Intuit, Warner Bros e Paramount. Al suo fianco siederà Scott Garell in qualità di Presidente e direttamente al timone del gruppo per le attività giornaliere. Al tempo stesso Jim Lanzone passa alla Redpoint Ventures in quella che appare essere una semplice riorganizzazione generale del gruppo (con ipotesi di spin off per alcune divisioni: HSN, Ticketmaster, Interval International, Lending Tree).

Commenta e partecipa alle discussioni